Vincenzo Lanfranchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vincenzo Lanfranchi, C.R.
arcivescovo della Chiesa cattolica
Template-Archbishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato1609 a Napoli
Nominato vescovo5 maggio 1660 da papa Alessandro VII
Consacrato vescovo17 maggio 1660 dal cardinale Marcantonio Franciotti
Elevato arcivescovo7 dicembre 1665 da papa Alessandro VII
Deceduto6 settembre 1676 a Matera
 

Vincenzo Lanfranchi (Napoli, 1609[1]Matera, 6 settembre 1676) è stato un arcivescovo cattolico italiano, arcivescovo di Acerenza e Matera dal 1665 alla morte.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Apparteneva ad una nobile famiglia napoletana ed era chierico regolare teatino.

La costruzione del Palazzo Lanfranchi, opera creata con il fine di ospitare il Seminario diocesano in via Domenico Ridola a Matera, avvenne fra il 1668 e il 1672 su richiesta dello stesso Vincenzo Lanfranchi.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

La genealogia episcopale è:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) David Cheney, Vincenzo Lanfranchi, su Catholic-Hierarchy.org. Modifica su Wikidata

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Trivento Successore BishopCoA PioM.svg
Giovanni Battista Ferruzzo 5 maggio 1660 - 7 dicembre 1665 Ambrogio Piccolomini
Predecessore Arcivescovo di Acerenza e Matera Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Giambattista Spinola 7 dicembre 1665 - 6 settembre 1676 Antonio del Río Colmenares