Viktorija Čmilytė

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Viktorija Čmilytė-Nielsen
XIII-100-S20201208-O Posaškovos-8935.jpg
Čmilytė nel 2020

Speaker del Seimas
In carica
Inizio mandato 13 novembre 2020
Predecessore Viktoras Pranckietis

Presidente del Movimento dei Liberali della Repubblica di Lituania
In carica
Inizio mandato 21 settembre 2019

Leader dell'opposizione
Durata mandato 23 marzo 2019 –
10 settembre 2019

Dati generali
Partito politico Movimento dei Liberali della Repubblica di Lituania
Università Università della Lettonia

Viktorija Čmilytė (Šiauliai, 6 agosto 1983) è una politica e scacchista lituana.

Carriera scacchistica[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver vinto diversi campionati giovanili femminili, tra cui il campionato del mondo under-12 del 1995 a São Lourenço, nel 1999 vinse all'età di 16 anni il campionato lituano assoluto, superando agli spareggi tre grandi maestri e un maestro internazionale uomini (ripeté la vittoria nel 2005).

Diventò Grande Maestro Femminile nel 2001 all'età di 18 anni, e Grande Maestro nel 2010.

Ha partecipato con la nazionale lituana femminile a diverse Olimpiadi, vincendo due medaglie d'oro in prima scacchiera: alle olimpiadi di Istanbul 2000 (con 8 ½ su 11) e di Calvià 2004 (con 9 ½ su 12).

Ha vinto la medaglia d'argento nei campionati europei femminili del 2003, 2008 e 2010.

Nel 2007 ha vinto a Magonza il campionato del mondo femminile di scacchi rapidi.

Nella lista FIDE di marzo 2020 ha 2538 punti Elo, al 7º posto nella graduatoria mondiale femminile.

Politica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2015 ha sostituito Remigijus Šimašius nel Seimas, il Parlamento lituano, nelle file del Movimento dei Liberali della Repubblica di Lituania.[1] Rieletta nelle elezioni parlamentari del 2016, è divenuta vicepresidente del partito nel 2017 e presidente nel 2018. Nel 2019 è diventata leader dell'opposizione nel Seimas, nel 2020 Speaker, sempre del Seimas.[2]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2001 al 2008 è stata sposata con il grande maestro russo-spagnolo Aleksej Širov. Successivamente si è risposata con il danese Peter Heine Nielsen, anche egli Grande Maestro.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BNS, Lithuania's top female chess master to get MP seat6, in delfi.lt, 16 marzo 2015. URL consultato il 18 marzo 2020.
  2. ^ (EN) Victorija Cmilyte: Grandmaster and Politician, su en.chessbase.com. URL consultato il 2 marzo 2021.
  3. ^ (EN) FIDE World Cup 2017: Aronian and Ivanchuk set up round five clash!, su en.chessbase.com. URL consultato il 14 settembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN5595154260438224480004 · Europeana agent/base/51681 · WorldCat Identities (ENlccn-n2018065411