Via di Brozzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coordinate: 43°47′38.21″N 11°10′03.28″E / 43.793947°N 11.167579°E43.793947; 11.167579
la via presso il Torrione di Brozzi

Via di Brozzi è la strada che attraversa l'omonimo sobborgo di Firenze, che fu comune autonomo fino al 1928. Fino al momento della soppressione del comune, il suo nome era Via Edmondo De Amicis e fu un tratto della vecchia via Pistoiese fino a quando non venne aperto il nuovo percorso alla fine del XIX secolo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Via di Brozzi parte poco dopo il confine comunale, all'altezza della rotonda della Cappella Bargiacchi, dove si separa dalla via Pistoiese, attraversa l'abitato di Brozzi e termina all'incrocio con Via del Luccio, nella zona di Quaracchi, dove assume il nome di via di Peretola.

La via si caratterizza, almeno nella parte meglio conservata, per la presenza delle numerose "corti", piazzali interni condivisi da numerose abitazioni a cui si accede spesso da passaggi angusti. Nel tratto attiguo alla piazza I Maggio si nota l'ex Municipio; sono presenti inoltre un Torrione del XIII secolo, già facente parte del Palazzo Orsini Baroni, già Strozzi, e l'Oratorio della Madonna del Pozzo (secolo XVII), che conserva una Madonna del XV secolo staccata da un tabernacolo vicino a un pozzo in paese e reputata "miracolosa" dalla tradizione popolare.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Cesati, La grande guida delle strade di Firenze, Newton Compton Editori, Roma 2003.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Firenze: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Firenze