Chiesa di San Martino a Brozzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di San Martino a Brozzi
San Martino a Brozzi.jpg
Facciata
StatoItalia Italia
RegioneToscana
LocalitàFirenze
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareMartino di Tours
Arcidiocesi Firenze
Stile architettonicorinascimentale
Inizio costruzione1046
CompletamentoXX secolo

Coordinate: 43°47′39.78″N 11°09′47.08″E / 43.794383°N 11.163078°E43.794383; 11.163078

La chiesa di San Martino a Brozzi è un luogo di culto cattolico che si trova nel sobborgo di Brozzi, a ovest di Firenze, in via San Martino a Brozzi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Antica pieve romanica, già citata in un documento del 1046, di patronato dei Cattani, dei Filitieri e dei Pilli, fu più volte ristrutturata, specialmente fra il 1880 ed 1894 e dopo l'alluvione del 1966 quando è stato recuperato il vecchio chiostro aprendolo verso la chiesa.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La facciata, a salienti, presenta ancora, nella parte inferiore, i tre portali rinascimentali, dei quali quello centrale con lunetta, realizzati nel Cinquecento. Al centro della facciata, vi è il rosone circolare chiuso da una vetrata policroma moderna raffigurante la colomba dello Spirito Santo. In posizione più arretrata, la torre campanaria con mattoni a vista, la cui cella campanaria si apre sull'esterno con quattro bifore sorrette da colonnette in pietra.

L'interno della chiesa è a tre navate separato da archi a tutto sesto poggianti su pilastri quadrangolari. Nell'edificio si trovano il fonte battesimale, ricomposto nel 1474 utilizzando lastre marmoree di quello più antico del XII secolo, due tavole del '400 recentemente restaurate ed una tela ad olio di Lorenzo Lippi raffigurante la Santa Maddalena e San Pio V in adorazione dell'Eucaristia (1640 circa). La chiesa è sprovvista di abside e il presbiterio è situato nella parte finale della navata centrale; al centro di esso, sopraelevato di due gradini rispetto al resto, si trova l'altare maggiore barocco in marmi policromi mentre, sulla parete fondale, un Crocifisso ligneo della metà del Cinquecento.

A ridosso della parete fondale della chiesa si trova l'organo a canne, costruito intorno al 1939 dalla ditta organaria Balbiani-Vegezzi-Bossi. A trasmissione elettro-pneumatica, ha due tastiere di 61 note ciascuna ed una pedaliera di 32.

Altre immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]