Underground (Goran Bregović)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Music Inspired and Taken from Underground
ArtistaGoran Bregović
Tipo albumColonna sonora
Pubblicazione1995
Durata44:35
Tracce11
GenereMusica balcanica
Tango
EtichettaKomuna
ProduttoreGoran Bregović
ArrangiamentiGoran Bregović
Certificazioni
Dischi d'oroGreciaGrecia[1]
(vendite: 37 000)
Goran Bregović - cronologia
Album precedente
La Reine Margot - Soundtrack
(1994)
Album successivo
P.S.
(1996)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 3/5 stelle[2]

Underground o, per esteso, Music Inspired and Taken from Underground, è la colonna sonora del film omonimo composta, arrangiata e prodotta dal musicista bosniaco Goran Bregović, pubblicata nel 1995.

Diverse canzoni di quest'album, come Mesečina e Kalašnjikov, sono diventate dei successi per band da taverna e di ottoni.[3]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Kalasnjikov - 3:21 (testo: Chantre - musica: Bregović)
  2. Ausencia - 3:48 (feat. Cesária Évora)
  3. Mesecina = Moonlight - 3:58 (Bregović)
  4. Ya Ya (Ringe Ringe Raja) - 2:28 (Robinson, Lewis, Dorsey - adatt: Marjanović)
  5. Cajesukarije -Ćoćek- 3:31 (tradizionale)
  6. Wedding-Ćoćek - 4:24 (tradizionale)
  7. War - 6:36 (Bregović)
  8. Underground-Ćoćek - 4:24 (tradizionale)
  9. Underground Tango - 5:10 (Bregović)
  10. The Belly Button of the World - 5:39 (Bregović)
  11. Sheva - 1:21 (tradizionale)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

  • Dragan Vukićević - ingegneria del suono
  • George Shilling - ingegneria del suono
  • Stéphane Caisson - ingegneria del suono
  • Vladimir Negovanović - ingegneria del suono
  • Zoran Janković - ingegneria del suono
  • Frédérique Dumas-Zajdela - coordinazione musicale
  • Jacques Sanjuan - coordinazione musicale
  • Tony Cousins - mastering
  • Laurent Lufroy - poster
  • Peter Mountain - fotografie

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cosmas Develegas, Greek Acts Boast Local Market, Billboard, 24 maggio 1997. URL consultato l'8 ottobre 2018.
  2. ^ Allmusic review, su allmusic.com.
  3. ^ Goran Bregović sito web ufficiale

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]