U-70

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
U-70
Descrizione generale
War Ensign of Germany 1938-1945.svg
Tipo sommergibile
Classe U-Boot Tipo VIIC
Proprietà Kriegsmarine
Identificazione 604
Ordinata 30 maggio 1938
Cantiere Germaniawerft (Kiel)
Impostata 19 dicembre 1939
Varata 12 ottobre 1940
Entrata in servizio 23 novembre 1940
Destino finale affondato il 7 marzo 1941
Caratteristiche generali
Dislocamento 769
Lunghezza 67, 1 m
Larghezza 6,2 m
Pescaggio 4,74 m
Profondità operativa ~ 230 m
Velocità 7,6 nodi  (14,1 km/h)
Autonomia 81 mn a 4 nodi (150 km a 7,4 km/h)
Equipaggio 44-52
Armamento
Armamento • 5× 533 mm tubi lanciasiluri (4 a prua, 1 a poppa)
• 14 siluri o 26 mine marine TMA.
• 1× cannone di coperta da 88mm C35 (220 colpi imbarcati)
• Varie mitragliatrici antiaeree
Note
Tutti i dati, tratti da uboat.net,[1] sono riferiti al sommergibile in immersione

[senza fonte]

voci di sommergibili presenti su Wikipedia

L'U-70 fu un sommergibile tipo VIIC della Kriegsmarine durante la seconda guerra mondiale. L'U-Boot fu impostato nei cantieri Germaniawerft di Kiel il 19 dicembre 1939, varato il 12 ottobre 1940 ed entrò ufficialmente in servizio nella 7ª flottiglia U-Boote il 23 novembre dello stesso anno sotto il comando del Kapitänleutnant Joachim Matz (1913-1996)[2]. L'U-70 fu affondato durante la sua prima ed unica pattuglia di guerra, il 7 marzo 1941.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un viaggio inaugurale nel mar Baltico, che servì ad addestrare l'equipaggio e a riparare difetti minori,[2] l'U-70 salpò per la sua unica pattuglia il 20 febbraio 1941, e il 26 dello stesso mese mise a segno il suo unico successo quando affondò nei mari a sud dell'Islanda il mercantile svedese da 820 tonnellate Göteborg.[3] Il 7 marzo l'''U-70'' si unì ad un “branco di lupi” formato dagli U-Boote U-47, U-99 e U-A per aggredire il convoglio OB 293, formato da 34 mercantili e scortato da due cacciatorpediniere (HMS Wolverine e HMS Verity) e da due corvette (HMS Camellia e HMS Arbutus).[4] Alle 4:45 del mattino, l'U-70 sferrò il suo primo attacco e danneggiò due navi: la petroliera da 6 568 tonnellate britannica Athelbeach, che fu poi finita dall'U-99,[5] e il mercantile britannico Delilian, da 6 432 tonnellate. Alle 7:25 l'U-70 tornò a colpire, danneggiando stavolta la petroliera olandese da 7 493 tonnellate Mijdrecht. Tuttavia, il comandante di quest'ultima, Swart, avvistò il periscopio del sommergibile in immersione e gli si lanciò contro alla velocità di 7 nodi (13 km/h), speronandolo e danneggiandone gravemente la torretta. L'U-70 si immerse precipitosamente, ma la Mijdrecht l'aveva ormai già segnalato alla scorta che iniziò subito a cercarlo.[6]

Poco dopo, alle 8:15, infatti, la corvetta HMS Camellia (K31) avvistò l'U-70 emerso, e lo attaccò. Il sommergibile tornò ad immergersi, ma non riuscì a fuggire in quanto alla Camellia si aggiunse anche la nave sorella Arbutus (K86). La caccia durò fino alle 12:44 e vide il lancio da parte delle due corvette di 48 cariche di profondità. A quell'ora, messo alle strette, l'U-70 riemerse e si arrese. I superstiti dell'equipaggio abbandonarono il sommergibile alle coordinate 60°15′N 14°00′W / 60.25°N 14°W60.25; -14Coordinate: 60°15′N 14°00′W / 60.25°N 14°W60.25; -14 e si consegnarono alle navi inglesi. In tutto, ci furono 25 morti e 20 superstiti, incluso il comandante Joachim Matz.[2][6]

I prigionieri furono internati in Canada, dove rimasero per più di sei anni, fino alla loro liberazione avvenuta il 26 giugno 1947, a guerra finita.[2]

Durante la stessa azione in cui fu catturato l'U-70, fu affondato, senza superstiti, anche il sommergibile U-47, comandato da Günther Prien e acclamato reduce dell'affondamento della HMS Royal Oak nel porto di Scapa Flow.

Vittime[modifica | modifica wikitesto]

Per via della sua breve attività, l'U-70 riuscì ad affondare solo una nave e a danneggiarne altre quattro.[7]

Data Nave Nazionalità Tonnellaggio Fato
26 febbraio 1941 Göteborg Svedese 820 Affondata
7 marzo 1941 Atelbeach Britannica 6 568 Danneggiata (in seguito affondata dall'U-99)
7 marzo 1941 Delilian Britannica 6 423 Danneggiata
7 marzo 1941 Mijdrecht Olandese 7 493 Danneggiata

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Type VIIC boat U-70 in uboat.net. URL consultato il 22 febbraio 2012.
  2. ^ a b c d (EN) Korvettenkapitan Joachim Matz. URL consultato il 22 febbraio 2012.
  3. ^ (EN) Göteborg. URL consultato il 22-02-2012.
  4. ^ (EN) Convoy OB-293. URL consultato il 22 febbraio 2012.
  5. ^ (EN) Athelbeach. URL consultato il 22 febbraio 2012.
  6. ^ a b (EN) Mijdrecht. URL consultato il 22 febbraio 2012.
  7. ^ (EN) Ships hit by U-70. URL consultato il 23 febbraio 012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. Bishop, Kriegsmarine U-Boats, 1939-45, Amber Books, 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]