Type 14 (cannone)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Type 14
Type 14 10cm Cannon.jpg
Tipocannone pesante
OrigineGiapponeImpero giapponese
Impiego
UtilizzatoriWar flag of the Imperial Japanese Army.svgEsercito imperiale giapponese
ConflittiSeconda guerra mondiale
Produzione
ProgettistaArsenale di Osaka
CostruttoreArsenale di Osaka
Entrata in servizio1925
Ritiro dal servizio1945
Numero prodotto64
Descrizione
Pesoin batteria: 1.500 kg
in marcia: 1.979 kg
Lunghezzain batteria: 4,72 m
in marcia: 8,94 m
Lunghezza canna3.556 mm (L/34,2)
Larghezzacarreggiata: 1,57 m
in batteria: 1,84 m
Altezza1,73 m
Calibro105 mm
Peso proiettile15,77 kg
Azionamentootturatore a vite interrotta
Cadenza di tiro6-8 colpi/min
Velocità alla volata620 m/s
Tiro utile13.265 m
Organi di mirapanoramico
Elevazione-5°/+33°
Angolo di tiro30°
voci di armi d'artiglieria presenti su Wikipedia

Il cannone da 10 cm Type 14 (十四式十糎加農砲 Jyūyon-shiki Kanōhō?) fu il primo cannone di medio calibro completamente progettato in Giappone ed il primo con affusto a cosce divaricabili. Fu usato dall'Esercito imperiale giapponese, che lo ritenne insoddisfacente e lo rimpiazzò con il Type 92. Il nome era dovuto all'anno di adozione da parte dell'Esercito imperiale, il quattordicesimo di regno dell'imperatore Taishō, cioè il 1925[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo e produzione[modifica | modifica wikitesto]

Un Type 14 esposto a Pechino.

Sulla base dei rapporti sulle tattiche dell'artiglieria inviate dagli addetti militari giapponesi in Europa durante Grande Guerra, lo Stato maggiore generale dell'Esercito imperiale giapponese incaricò il suo ufficio tecnico di iniziare a lavorare su nuovi progetti per modernizzare l'antiquato parco d'artiglieria nipponico. Una delle priorità fu lo sviluppo di un pezzo d'artiglieria di medio calibro con maggiore potenza di fuoco rispetto ai pezzi campali standard da 75 mm, allora in servizio di prima linea. Tuttavia, il Giappone mancava di capacità tecniche ed infrastrutture industriali capaci di sviluppare una tale arma ed i prototipi iniziali da 10 cm Type 7 e Type 12 vennero rifiutati in quanto insoddisfacenti.

Con l'introduzione nel progetto di soluzioni avanzate tratte dai contemporanei progetti Schneider et Cie, nel 1925 il pezzo venne infine accettato in servizio come Type 14. Tuttavia, a causa di problemi tecnici e di bilancio, vennero prodotte solo 64 unità[2].

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

Il cannone Type 14 si dimostrò insoddisfacente in termini di gittata e precisione, tanto da essere considerato un progetto fallimentare. I pezzi completati vennero assegnati alle unità di riserva ed a quelle addestrative di stanza nel territorio metropolitano giapponese e non vennero schierati oltremare durante la seconda guerra mondiale.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Il Type 14, anche se progettualmente simile al precedente pezzo da 100 mm Type 38, a sua volta basato su un progetto Krupp del 1905, fu il primo progetto realizzato indipendentemente dal Giappone. La bocca da fuoco, con otturatore a vite interrotta e sistema di rinculo idropneumatico, era incavalcata su un affusto scudato a code divaricabili, con pesanti ruote in legno[3].

Il pezzo venne inizialmente progettato per il traino animale, da parte di un tiro di 4 pariglie di cavalli. Tuttavia, nel 1931, venne progettato un trattore d'artiglieria per il Type 14, con un motore diesel da 50 hp, che ne incrementò notevolmente la mobilità, sebbene ad una velocità massima di 8 km/h.

Il cannone sparava munizioni semi-fisse, con proietti ad alto esplosivo, perforanti, shrapnel, a caricamento chimico, fumogeni ed incendiari[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ War Department Special Series No 25 Japanese Field Artillery October 1944
  2. ^ [1] Type 14 on Taki's Imperial Japanese Army page
  3. ^ a b US Department of War, TM 30-480, Handbook on Japanese Military Forces

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bishop, Chris (ed.). The Encyclopedia of Weapons of World War II. Barnes & Noble. 1998. ISBN 0-7607-1022-8.
  • Chamberlain, Peter and Gander, Terry. Light and Medium Field Artillery. Macdonald and Jane's, 1975. ISBN 0-356-08215-6.
  • Chant, Chris. Artillery of World War II. Zenith Press, 2001. ISBN 0-7603-1172-2.
  • McLean, Donald B. Japanese Artillery; Weapons and Tactics. Wickenburg, Ariz.: Normount Technical Publications, 1973. ISBN 0-87947-157-3.
  • Mayer, S.L. The Rise and Fall of Imperial Japan. The Military Press, 1984. ISBN 0-517-42313-8.
  • War Department Special Series No 25 Japanese Field Artillery October 1944
  • US Department of War. TM 30–480, Handbook on Japanese Military Forces. Louisiana State University Press, 1994. ISBN 0-8071-2013-8.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]