Torta delle rose

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Torta delle rose
Rose's cake.JPG
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneLombardia
Diffusioneregionale
Zona di produzioneprovincia di Mantova, provincia di Brescia e la zona del lago di Garda
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principalifarina, uova, sale, burro, latte, vaniglia, miele, lievito di birra, zucchero
 

La torta delle rose è un dolce tipico della cucina mantovana ed è realizzata con pasta lievitata ricca di burro e zucchero che viene arrotolata e disposta nella teglia assumendo la caratteristica forma di un cesto di boccioli di rose, da cui il nome[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Con l'arrivo di Isabella d'Este nel 1490, che divenne marchesa consorte di Mantova sposando Francesco II Gonzaga, la cucina mantovana venne influenzata da quella emiliana:[2] la marchesa si avvalse infatti della consulenza di Cristoforo di Messisbugo, cuoco dei signori di Ferrara, che pare avesse creato appositamente per lei la "torta delle rose".[3][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La torta delle rose, su AIFB. URL consultato il 14 giugno 2017.
  2. ^ Turismo a Mantova. Gastronomia, su turismo.mantova.it. URL consultato il 14 giugno 2017.
  3. ^ Torta delle rose, GialloZafferano. URL consultato il 14 giugno 2017.
  4. ^ Gli Aristopiatti, la nobiltà a tavola dai Gonzaga al Gattopardo, su Corriere.it. URL consultato il June 14, 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]