Tommaso Carlone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Tommaso Carlone (o Carloni) (Genova, 1600 circa – Torino, 1º aprile 1667) è stato uno scultore e stuccatore svizzero-italiano[1].

Figlio di Giuseppe di Rovio, scultore a Genova, e nipote di Taddeo Carlone. Ebbe tre figli: Giovanni, Giuseppe Maria e Giovanni Domenico, questi due ultimi entrambi scultori. Lavorò soprattutto a Genova e Torino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandro Baudi di Vesme, Schede Vesme. L'arte in Piemonte dal XVI al XVIII secolo, volume I, Torino 1963, 273-277.
  • Vera Comolli Mandracci, Luganensium Artistarum Universitas. L'archivio e i luoghi della Compagnia di Sant'Anna tra Lugano e Torino, Lugano 1992.
  • Massimo Bartoletti, Laura Damiani Cabrini, I Carloni di Rovio, serie Artisti dei laghi. Itinerari europei, Fidia edizioni d´arte, Lugano 1997.
  • Laura Damiani Cabrini, ad vocem, Carlone (Carloni), Tommaso, in SAUR Allgemeines Künstler Lexikon,volume 16, München-Leipzig 1997, 449; Eadem, Carlone (Carloni) Giuseppe Maria Ibidem, 443; Eadem, Carlone (Carloni), Giovanni Domenico, Ibidem, 442-443.
  • Maria Vittoria Cattaneo, Nadia Ostorero, L'archivio della Compagni9a di Sant'Anna dei Luganesi in Torino. Una fonte documentaria per lo studio dei cantieri e delle maestranze per architettura e decorazione nel Piemonte sabaudo, Torino 2006.
  • Alessia Rizzo, Impresari del marmo ticinesi e lombardi. Carriere e dinastie, in Giuseppe Dardanello (a cura di), Disegnare l'ornato. Interni piemontesi di Sei e Settecento, Torino 2007, 71, 72, 73, 77, 78.
  • Sandra Poletto, ad vocem, Carlone Giovanni, Carlone Giovanni Domenico, Carlone Giuseppe Maria, Carlone Tommaso, in Costanza Roggero Bardelli, Sandra Poletto (a cura di), Le residenze sabaude: dizionario dei personaggi, Torino 2008, 226-226.
  • Andrea Spiriti, Artisti e architetti svizzeri a Torino. Le ragioni della continuità, in Giorgio Mollisi (a cura di), Svizzeri a Torino nella storia, nell'arte, nella cultura, nell'economia dal Cinquecento ad oggi, «Arte&Storia», anno 11, numero 52, ottobre 2011, Edizioni Ticino Management, Lugano 2011, 56-65; Idem, I Carlone di Rovio. Elogio alla maniera, in Giorgio Mollisi (a cura di), Svizzeri a Torino nella storia, nell'arte, nella cultura, nell'economia dal Cinquecento ad oggi, «Arte&Storia», anno 11, numero 52, ottobre 2011, Edizioni Ticino Management, Lugano 2011, 226-233.
  • Laura Facchin, Biografia, Ibidem, Lugano 2011, 234-245 (con ampia bibliografia).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]