The Righteous Brothers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Righteous Brothers
TheRighteousBrothersperformingKBF.jpg
Il duo in concerto al Knott's Berry Farm
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
GenereSoul
Soul bianco[1]
Periodo di attività musicale1962 – 2003
EtichettaMoonglow, Philles Records, Verve
Sito ufficiale

I Righteous Brothers erano un duo musicale soul statunitense formato da Bill Medley e Bobby Hatfield, attivo soprattutto negli anni '60.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La loro carriera discografica è durata dal 1963 fino al 1975, dopo di che hanno continuato ad esibirsi fino al 2003, anno in cui Hatfield è morto. Il loro stile canoro venne definito "blue-eyed soul" ("soul dagli occhi blu"). Sia Medley che Hatfield possedevano un eccezionale talento, che ha contribuito a distinguerli dalla massa e regalare loro un enorme successo. Medley è considerato un baritono, molto adatto alle tonalità basse, mentre Hatfield era un tenore, più a suo agio con le tonalità più alte.

Il loro singolo di debutto fu Little Latin Lupe Lu nel 1963, che ebbe una buona accoglienza negli Stati Uniti, ma i loro maggiori successi internazionali sono You've Lost That Lovin' Feelin' e soprattutto Unchained Melody, brano del 1965, ripreso nel 1990 nella colonna sonora del film Ghost - Fantasma. Un altro loro successo è la canzone Ebb Tide (1965), reinterpretata poi da artisti del calibro di Frank Sinatra, The Platters e Mina. Inoltre il pezzo compare in una scena del film Una pallottola spuntata 2½ - L'odore della paura con Leslie Nielsen. Nel 1966 il singolo (You're My) Soul and Inspiration raggiunge ancora la prima posizione della Billboard Hot 100 per tre settimane.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) All Music - The Righteous Brothers, su allmusic.com. URL consultato il 6 novembre 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nick Logan e Bob Woffinden, Enciclopedia del rock, Milano, Fratelli Fabbri Editore, 1977.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN131488634 · ISNI (EN0000 0000 9008 6047 · GND (DE5229515-1 · BNF (FRcb13906178s (data)