The Drinky Crow Show

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Drinky Crow Show
serie TV d'animazione
The Drinky Crow Show.jpg
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreEric Kaplan, Tony Millionaire
MusicheThey Might Be Giants (sigla)
StudioMirari Films, Williams Street, Warner Bros. Television
ReteAdult Swim
1ª TV13 maggio 2007 – 25 gennaio 2009
Episodi10 (completa)
Aspect ratio4:3 (episodio pilota)
16:9
Durata ep.11 min
Genereumorismo nero

The Drinky Crow Show è una serie televisiva animata statunitense, creata da Eric Kaplan e Tony Millionaire nel 2007 per Adult Swim, blocco televisivo di Cartoon Network. Basata sulla striscia a fumetti settimanale Maakies, pubblicata anche in Italia nella rivista Linus[1], The Drinky Crow Show è nato il 13 maggio 2007, con la trasmissione dell'episodio pilota[2]. La serie ha trasmesso una sola stagione e la cancellazione della stessa è stata confermata su Maakies[3]. In Italia la serie è inedita.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie vede le avventure di Corvo Brillo e zio Gabby, rispettivamente un corvo e una scimmia irlandese perennemente ubriachi. La serie è ambientata nel XIX secolo, durante una guerra contro i francesi, che sono per la maggior parte alligatori.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 10 2008-2009 inedita

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Corvo Brillo, voce originale di Dino Stamatopoulos.
  • Zio Gabby, voce originale di David Herman.
  • Phoebe Bird, voce originale di Becky Thyre.
  • Capitano Maak, voce originale di David Herman.
  • Figlia del capitano, voce originale di Becky Thyre.
  • Tenente Vronchy, voce originale di Dino Stamatopoulos.
  • Signorina DeBoursay, voce originale di Pamela Adlon.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

L'animazione è insolita in quanto, sebbene sia stato utilizzato sempre il CGI, è stata resa in 3D usando il software Autodesk Maya[4]. La risoluzione e la tavolozza dei colori sono volutamente mantenuti bassi per conferire alla serie un aspetto più tradizionale, che ricorda le serie animate per bambini degli anni 50.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (IT) Chiude la striscia Maakies di Tony Millionaire - Fumettologica, in Fumettologica, 15 dicembre 2016. URL consultato il 29 marzo 2018.
  2. ^ (EN) Charles McGrath, Guy Drinks. Bird Drinks. Guy Thrives. Bird Drinks., in The New York Times, 13 maggio 2007. URL consultato il 29 marzo 2018.
  3. ^ (EN) new serpent battle130 – MAAKIES Comics and drawings, su www.maakies.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  4. ^ (EN) Maya Makes 's Boozy, 2-D World Spin, in WIRED. URL consultato il 29 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]