Tefft Johnson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Moving Picture World (giugno 1916)

Tefft Johnson, nato William Tefft Johnson, Jr. (Washington, 23 settembre 188315 ottobre 1956), è stato un attore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense. Attivo all'epoca del muto, diresse oltre una cinquantina di pellicole, recitando in più di 130 film.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Washington D.C. il 23 settembre 1883 da Anne Wheeler e William Tefft Johnson[1], aveva due sorelle e un fratello. Suo padre era nato nel 1834 a Cooperstown. Cappellano militare, durante la guerra di secessione era stato ferito nella battaglia di Chancellorsville e, in seguito, aveva studiato legge[2].

Quindicenne, William aveva già cominciato a recitare, entrando a far parte di compagnie di giro che attraversavano gli Stati Uniti. Suo padre morì nel 1898. La madre, che morì nel 1926, lasciò gran parte dell'eredità - che consisteva principalmente in una casa a Washington - a sua sorella Abby. Johnson impugnò il testamento per ricevere un terzo del patrimonio di cinquantamila dollari, ma nel 1930 la corte respinse la sua richiesta[3].

Dopo una lunga carriera teatrale, Johnson iniziò a lavorare per il cinema con la Edison, passando nel 1911 alla Vitagraph[4]. Mentre era alla Vitagraph, Johnson passò anche dietro alla macchina da presa, diventando regista e dirigendo più di una cinquantina di film, oltre ad averne firmato alcuni come sceneggiatore.

Nel 1932, posò nei panni di George Washington due volte: la prima per un dipinto di Hattie Elizabeth Burdette che pubblicizzava il bicentenario della nascita di Washington e dove lui indossava il grembiule massonico[5]; la seconda, il 17 settembre 1932, quando interpretò Washington durante la rievocazione della posa della prima pietra del Campidoglio, una rievocazione che venne filmata dalla Washington Bicentennial Commission[6].

Tefft Johnson morì il 15 ottobre 1956[4].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

1909[modifica | modifica wikitesto]

1910[modifica | modifica wikitesto]

1911[modifica | modifica wikitesto]

1912[modifica | modifica wikitesto]

1913[modifica | modifica wikitesto]

1914[modifica | modifica wikitesto]

1915[modifica | modifica wikitesto]

1916[modifica | modifica wikitesto]

1918[modifica | modifica wikitesto]

1919[modifica | modifica wikitesto]

1926[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Spettacoli teatrali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Obituary." Washington Post 24 ottobre 1940
  2. ^ "Death of William T. Johnson." Washington Post. 16 gennaio 1898
  3. ^ "Son Petitions Court to Take Over Estate." Washington Post. 11 novembre 1927; "Plea for Property Denied to Brother." Washington Post. 10 maggio 1930
  4. ^ a b Slide, Anthony and Gevinson, Alan. The Big V: A History of the Vitagraph Company. Metuchen, N.J.: Scarecrow Press, 1987, p. 143.
  5. ^ Brown, William Adrian. History of the George Washington Masonic National Memorial, 1922-1974: Half Century of Construction. Washington, D.C.: George Washington Masonic National Memorial Association, 1980, p. 27
  6. ^ "Parade of Masons to Precede Capitol Stone Rites Today." Washington Post. 17 settembre 1932
  7. ^ a b Vitagraph Co. of America - Il cinema prima di Hollywood, Le Giornate del Cinema Muto di Pordenone / Edizioni Studio Tesi, 1987 pag. 548

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]