Tefft Johnson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Moving Picture World (giugno 1916)

Tefft Johnson, nato William Tefft Johnson, Jr. (Washington, 23 settembre 188315 ottobre 1956), è stato un attore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense. Attivo all'epoca del muto, diresse oltre una cinquantina di pellicole, recitando in più di 130 film.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Washington D.C. il 23 settembre 1883 da Anne Wheeler e William Tefft Johnson[1], aveva due sorelle e un fratello. Suo padre era nato nel 1834 a Cooperstown. Cappellano militare, durante la guerra di secessione era stato ferito nella battaglia di Chancellorsville e, in seguito, aveva studiato legge[2].

Quindicenne, William aveva già cominciato a recitare, entrando a far parte di compagnie di giro che attraversavano gli Stati Uniti. Suo padre morì nel 1898. La madre, che morì nel 1926, lasciò gran parte dell'eredità - che consisteva principalmente in una casa a Washington - a sua sorella Abby. Johnson impugnò il testamento per ricevere un terzo del patrimonio di cinquantamila dollari, ma nel 1930 la corte respinse la sua richiesta[3].

Dopo una lunga carriera teatrale, Johnson iniziò a lavorare per il cinema con la Edison, passando nel 1911 alla Vitagraph[4]. Mentre era alla Vitagraph, Johnson passò anche dietro alla macchina da presa, diventando regista e dirigendo più di una cinquantina di film, oltre ad averne firmato alcuni come sceneggiatore.

Nel 1932, posò nei panni di George Washington due volte: la prima per un dipinto di Hattie Elizabeth Burdette che pubblicizzava il bicentenario della nascita di Washington e dove lui indossava il grembiule massonico[5]; la seconda, il 17 settembre 1932, quando interpretò Washington durante la rievocazione della posa della prima pietra del Campidoglio, una rievocazione che venne filmata dalla Washington Bicentennial Commission[6].

Tefft Johnson morì il 15 ottobre 1956[4].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

1909[modifica | modifica wikitesto]

1910[modifica | modifica wikitesto]

1911[modifica | modifica wikitesto]

1912[modifica | modifica wikitesto]

1913[modifica | modifica wikitesto]

1914[modifica | modifica wikitesto]

1915[modifica | modifica wikitesto]

1916[modifica | modifica wikitesto]

1918[modifica | modifica wikitesto]

1919[modifica | modifica wikitesto]

1926[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Spettacoli teatrali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Obituary." Washington Post 24 ottobre 1940
  2. ^ "Death of William T. Johnson." Washington Post. 16 gennaio 1898
  3. ^ "Son Petitions Court to Take Over Estate." Washington Post. 11 novembre 1927; "Plea for Property Denied to Brother." Washington Post. 10 maggio 1930
  4. ^ a b Slide, Anthony and Gevinson, Alan. The Big V: A History of the Vitagraph Company. Metuchen, N.J.: Scarecrow Press, 1987, p. 143.
  5. ^ Brown, William Adrian. History of the George Washington Masonic National Memorial, 1922-1974: Half Century of Construction. Washington, D.C.: George Washington Masonic National Memorial Association, 1980, p. 27
  6. ^ "Parade of Masons to Precede Capitol Stone Rites Today." Washington Post. 17 settembre 1932
  7. ^ a b Vitagraph Co. of America - Il cinema prima di Hollywood, Le Giornate del Cinema Muto di Pordenone / Edizioni Studio Tesi, 1987 pag. 548

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]