TeamViewer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
TeamViewer, GmbH
Logo
StatoGermania Germania
Forma societariaGmbH
Fondazione2005
Sede principaleUhingen
SettoreSoftware
ProdottiTeamViewer
Sito web

TeamViewer GmbH è un'azienda che si occupa della creazione di software per la condivisione dei desktop a distanza.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

TeamViewer[modifica | modifica wikitesto]

TeamViewer
Logo
Schermata del software
Schermata del software
SviluppatoreTeamViewer
Data prima versione2005
Ultima versione12.1.15924.0 (28 luglio 2017)
Sistema operativoMultipiattaforma
Linguaggio
LicenzaFreemium
(licenza non libera)
LinguaMultilingua
Sito web

TeamViewer ha creato l'omonimo software per la condivisione del Desktop; tre diverse licenze sono disponibili per l'uso commerciale e una versione gratuita per uso non commerciale.

Lo sbarco sugli altri sistemi operativi[modifica | modifica wikitesto]

Dalla versione 3.5 TeamViewer è anche disponibile per i computer Mac e può essere usato per la condivisione di file e condivisione Desktop anche tra PC e Mac.

Dalla versione 5.x, TeamViewer include anche la versione per sistemi Linux, per iPhone e Android.

Assieme al rilascio della versione 8 per le altre piattaforme, TeamViewer diventa disponibile anche per Windows 8 e Windows RT, nell'ottobre 2012,[1] e per gli smartphone con Windows Phone 8, nel giugno 2013.[2]

Con l'aggiornamento all'ultima versione è possibile realizzare collegamenti cross-platform da PC a PC, da dispositivo mobile a PC e viceversa, e perfino tra dispositivi mobili che supportano Windows, macOS, Linux, Chrome OS, iOS, Android, piattaforma universale di Windows e BlackBerry.

VPN[modifica | modifica wikitesto]

TeamViewer permette di stabilire una connessione VPN (Virtual Private Network) tra client e server.

Sicurezza[modifica | modifica wikitesto]

TeamViewer utilizza un sistema di crittografia asimmetrica RSA e una codifica AES (256 bit) della sessione.[3] Tuttavia, utilizzando per l'accesso soltanto una username ed una password, può essere oggetto di varie tipologie di attacchi (phishing, ecc.)

Nella configurazione di default, TeamViewer utilizza uno dei server di TeamViewer.com per gestire la connessione e l'instradamento del traffico tra la macchina locale e quella remota che condivide il desktop: quindi tutto il traffico tra le due macchine passa per un server di terze parti.[4]

Uso fraudolento[modifica | modifica wikitesto]

TeamViewer e servizi similari sono stati utilizzati per commettere frodi sotto forma di supporto tecnico. Le vittime sono state contattate telefonicamente da criminali spacciatisi per rappresentanti di un servizio di assistenza, talvolta usando il nome di Microsoft, al fine di risolvere una infezione virale nei loro computer. Hanno dunque chiesto alle vittime di poter accedere ai computer installando un software di condivisione del desktop a distanza, per poi abusarne. Un giornalista di Wired che investigava sul problema è stato vittima egli stesso della frode, con richiesta di installare TeamViewer.[5][6]

In Marzo 2016, il programma ransomware "Surprise" ha abusato TeamViewer per infettare computer.[7][8]

In Giugno 2016, centinaia di utenti TeamViewer hanno dichiarato di esser stati vittima di accessi non autorizzati dalla China, vedendosi prosciugati i loro conti PayPal.[9][10]

VoIP[modifica | modifica wikitesto]

Teamviewer consente anche la collaborazione a distanza, infatti, mentre si controlla un computer remoto, l'eventuale utente di quel PC potrà interagire dando degli input dalle proprie periferiche ed inoltre si potrà stabilire una connessione VoIP per comunicare in videoconferenza.

Licenza[modifica | modifica wikitesto]

TeamViewer è utilizzabile gratuitamente per il solo uso personale. Per l'uso commerciale, deve essere acquistata una versione apposita, la quale permette una personalizzazione del modulo lato client, con sessioni di accesso facilitato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ TeamViewer Press - TeamViewer presenta l’app TeamViewer Touch per Windows 8, su teamviewer.com. URL consultato il 15 settembre 2013.
  2. ^ TeamViewer Press - TeamViewer presenta la nuova app per Windows Phone 8, su teamviewer.com. URL consultato il 15 settembre 2013.
  3. ^ TeamViewer Security, Teamviewer.com. URL consultato il 24 marzo 2011.
  4. ^ TeamViewer Review, Olorin Sledge. URL consultato il 24 marzo 2011.
  5. ^ What happens if you play along with a Microsoft 'tech support' scam?, su Wired UK. URL consultato il 3 maggio 2016.
  6. ^ Man records phone scammers; listen and learn what not to do, Macleans Magazine, (contained in audio recording)
  7. ^ Are You “Surprised” by New Ransomware Spread via Teamviewer?, Informationsecuritybuzz.com. URL consultato il 23 marzo 2016.
  8. ^ Surprise Ransomware Installed via TeamViewer and Executes from Memory, Bleeping Computer, LLC. URL consultato il 23 marzo 2016.
  9. ^ TeamViewer denies hack after PCs hijacked, PayPal accounts drained, The Register. URL consultato il 3 giugno 2016.
  10. ^ Hack Suspected on TeamViewer After Users Report Unauthorized Connections, Trend Micro. URL consultato il 3 giugno 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Informatica