Taylor Deupree

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Taylor Deupree
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Glitch
Ambient techno
Lowercase
Periodo di attività  ? – in attività
Etichetta 12k
Gruppi e artisti correlati Ryūichi Sakamoto, David Sylvian, Frank Bretschneider, Richard Chartier, Tetsu Inoue, Stephan Mathieu
Sito web

Taylor Deupree (1971[1]) è un musicista, artista e fotografo statunitense.[2]

Oltre ad essere divenuto noto per aver fondato l'etichetta 12k, nota per le sue pubblicazioni di glitch music e techno alternativa, è considerato uno dei maggiori musicisti della glitch music, stile che contribuì a definire.[2][3]

Iniziò a comporre musica elettronica durante gli anni ottanta,[2] mentre il suo esordio discografico risale ai primi anni novanta, periodo in cui partecipò ad alcuni progetti includenti Prototype 909, Human Mesh Dance, e SETI. Iniziò ad adoperare il suo nome di battesimo solo nel 1996, anno in cui pubblicò l'EP Freak Of Nature[4] mentre, durante l'anno seguente, fondò l'etichetta 12k.[2] Durante la sua carriera, Deupree ha pubblicato numerosissimi titoli, realizzato installazioni sonore,[5] e collaborato con musicisti quali Ryūichi Sakamoto, David Sylvian, Frank Bretschneider, Richard Chartier e Tetsu Inoue.[6]

Sebbene molti dei suoi album siano differenti l'uno dall'altro, la sua musica è generalmente ispirata a John Cage, al minimalismo e riprende le sonorità dei musicisti "microsound".[3][7] Con il passare degli anni le sue composizioni sono divenute sempre più melodiche e meno astratte.[2]

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Album solisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Freak Of Nature (EP) (1996)
  • Polr (1999)
  • .N (1999)
  • Continue (2001)
  • Occur (2001)
  • After (2002)
  • Balance (2002)
  • Stil. (2002)
  • January (2004)
  • Northern (2006)
  • Landing (2007)
  • Sea Last (2008)
  • Weather & Worn (2009)
  • Shoals (2010)
  • Focux (2011)
  • Journal (2011)
  • Faint (2012)

Collaborazioni e altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  • Acid Technology (attribuito a Prototype 909) (1993)
  • Hyaline (attribuito a Human Mesh Dance) (1994)
  • SETI (attribuito a SETI) (1994)
  • Mindflower (attribuito a Human Mesh Dance) (1994)
  • Pharos (attribuito a SETI) (1995)
  • Ciphers (attribuito a SETI) (1996)
  • thesecretnumbertwelve (attribuito a Human Mesh Dance) (1997)
  • Spec. (con Richard Chartier) (1999)
  • ActiveFreeze (con Tetsu Inoue) (2000)
  • Post_Piano (con Kenneth Kirschner) (2002)
  • Untitled (con Christopher Willits) (2003)
  • Mujo (con Christopher Willits) (2004)
  • Live in japan (con Christopher Willits) (2005)
  • Every still day (con Eisi) (2005)
  • Post_piano 2 (con Kenneth Kirschner) (2005)
  • Specification.Fifteen (con Richard Chartier) (2006)
  • The Sleeping Morning (con Savvas Ysatis) (2007)
  • Listening Garden (con Christopher Willits) (2007)
  • May (con Kenneth Kirschner ) (2008)
  • Live in Melbourne (con Solo Andata + Seaworthy) (2008)
  • Transcriptions (con Stephan Mathieu) (2009)
  • Tasogare: Live In Tokyo (con Sawako, Minamo, Moskitoo, e Solo Andata) (2011)
  • In A Place Of Such Graceful Shapes (con Marcus Fischer) (2011)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Taylor Deupree | Biography | AllMusic
  2. ^ a b c d e Taylor Deupree - biografia, recensioni, discografia, foto :: OndaRock
  3. ^ a b Joanna Demers, Listening through the Noise:The Aesthetics of Experimental Electronic Music, Oxford University Press, 2010, pp. 76, 142.
  4. ^ Avantgarde Music. Taylor Deupree: biography, discography, reviews, links
  5. ^ http://www.taylordeupree.com/wp-content/uploads/2012/11/deupreeCV2012.pdf
  6. ^ TAYLOR DEUPREE | Biography
  7. ^ CD-Art: Innovation in CD Packaging Design (Charlotte Rivers, Rotovision, 2008 pag. [1])
Controllo di autorità VIAF: (EN80097198 · BNF: (FRcb16726109f (data)