Tatiana Trouvé

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Tatiana Trouvé (Cosenza, 1968) è un'artista e scultrice francese.

Vive attualmente a Parigi, ma nel corso degli anni ha vissuto in Senegal, Paesi Bassi e nel sud della Francia.[1] Il suo progetto più famoso è intitolato "Bureau d’Activités Implicites "[2]. Nel 2003 e nel 2007 ha partecipato alla 52° Biennale di Venezia[2]. Ha vinto due premi, il primo nel 2001 ai "Paul Ricard Premi" e il secondo nel 2007 ai "Marcel Duchamp Premi".[3]

Ha tenuto mostre personali e collettive a partire dal 1991, in particolare: a Berlino, Miami (2006), Londra, New York (2006), Zurigo, Graz[4] Tokyo (2007), Venezia[5], Paesi Bassi (1991), Messico (2004), Svizzera (2004) e in quasi tutta la Francia.[3][6]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni scrittori hanno scritto alcuni libri sulla Trouvé[3]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tatiana Trouvé su frieze
  2. ^ a b Tatiana Trouvé su artinamericamagazine
  3. ^ a b c Tatiana Trouve biography su galerieperrotin
  4. ^ Tatiana Trouvé su museum-joanneum
  5. ^ Galerie Perrotin sito ufficiale
  6. ^ Cultura italiana nel mondo - Stati Uniti - È Tatiana Trouve italiana di nascita e francese di adozione alla gagosian gallery di New York su italianneetwork
Controllo di autorità VIAF: (EN61789994 · LCCN: (ENno2003067284 · ISNI: (EN0000 0000 4716 0723 · GND: (DE121663876 · BNF: (FRcb14564218d (data) · ULAN: (EN500355790