Tarsius sangirensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tarsio di Sangihe
Immagine di Tarsius sangirensis mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Tarsiiformes
Famiglia Tarsiidae
Genere Tarsius
Specie T. sangirensis
Nomenclatura binomiale
Tarsius sangirensis
Meyer, 1897
Sinonimi

Tarsius spectrum sangirensis

Il tarsio di Sangihe (Tarsius sangirensis Meyer, 1897) è un primate aplorrino della famiglia dei Tarsidi.

È endemico dell'isola Sangihe maggiore, a nord di Sulawesi, dove colonizza le aree di foresta pluviale primaria e secondaria.

È il più grande rappresentante vivente del suo genere: misura infatti fino a 40 cm di lunghezza, dei quali i due terzi circa spettano alla lunga coda, glabra ad eccezione di un ciuffo di peli scuri in punta.
Il resto del mantello è invece di colore grigio-bruno.

Veniva un tempo considerato una sottospecie di Tarsius tarsier (T. spectrum sangirensis), ma col riordino del genere è stata elevata al rango di nuova specie.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi