Stazione di London Bridge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
London Bridge
stazione ferroviaria
London Bridge railway station platform.jpg
Stato Inghilterra Inghilterra
Localizzazione Londra
Apertura 1836
Stato attuale In uso
Tipo Stazione di superficie

La stazione di London Bridge è una stazione del National Rail e della Metropolitana di Londra sita nel London Borough of Southwark, che occupa una grande area, su due livelli, immediatamente a sud-est del London Bridge ed a 2,6 km ad est di Charing Cross. Essa è una delle più vecchie stazioni del mondo e la quarta, per traffico passeggeri, di Londra.

La stazione sulle linee principali, è una delle 18 stazioni britanniche gestite direttamente dal Network Rail ed il capolinea e stazione d'interscambio della central London. Essa ha avuto un traffico di 47.577.000 passeggeri nel 2006.

La stazione della Metropolitana serve le linee Jubilee e Northern. Essa è costituita da una sala biglietteria con accesso da Tooley Street, oltre che altri ingressi e uscite su Borough High Street.

La stazione si trova nella Travelcard Zone 1 ed è uno dei due capolinea ferroviari di Londra ubicato a sud del Tamigi assieme alla stazione di Waterloo. Per questa ragione non ha una interconnessione diretta con la Circle Line.

Storia[modifica | modifica sorgente]

London Bridge, assieme alla stazione Deptford, è la più vecchia stazione attualmente presente nell'area della Greater London e venne aperta nel 1836. Essa è costituita da due stazioni separate collegate da un edificio comune che accoglie tutti i servizi della stazione.

Cronologia[modifica | modifica sorgente]

  • Aperta a Tooley Street dalla London and Greenwich Railway il 14 dicembre 1836.
  • Il 5 giugno 1839 entrò in servizio una linea gestita dalla London and Croydon Railway.
  • La stazion venne poi demolita nel 1850.
  • Il Terminus hotel aperto nel 1861, venne trasformato in uffici nel 1892 e distrutto dai bombardamenti nel 1941 nel corso della seconda guerra mondiale.
  • La stazione venne unificata dalla Southern Railway nel 1925.
  • Dopo una lunga ristrutturazione, la stazione venne riaperta il 15 settembre 1978.

Linee nazionali[modifica | modifica sorgente]

Una mappa del 1914 delle linee attorno alla zona di London Bridge.

Le piattaforme passanti da 1 a 6 sono ubicate nel lato nord della stazione. Le piattaforme da 1 a 3 servono i treni che hanno capolinea alla stazione di Cannon Street mentre i treni da e per Charing Cross esano le piattaforme da 4 a 6. Le piattaforme 5 e 6 servono anche i servizi della First Capital Connect (Thameslink) da Bedford a Brighton via Luton, St Albans, St Pancras International, Farringdon, City Thameslink, Blackfriars e Gatwick Airport. La piattaforma 6 è la più trafficata d'Europa in quanto vi transitano tutti i treni che fanno capolinea a Charing Cross e Blackfriars[1].

Le piattaforme dalla 8 alla 16 si trovano nel lato sud della stazione e sono generalmente utilizzati dalle Compagnie che collegano il sud dell'Inghilterra. Le piattaforme dalla 10 alla 12 hanno diversi servizi per Tunbridge Wells via Redhill.

Espansioni future[modifica | modifica sorgente]

La stazione di London Bridge avrà un notevole aumento del traffico in seguito all'entrata in funzione del servizio Thameslink, con l'incremento di tre nuove piattaforme. Per creare lo spazio necessario sono state studiate diverse soluzioni compresa una stazione su due livelli. Il numero delle piattaforme di testa verrà ridotto da nove a sei ed i lavori dovrebbero aver termine non prima del 2015. La maggior parte dei lavori verrà concentrata infatti dopo la disputa dei XXX Giochi olimpici che verranno disputati a Londra nel 2012.

Durante i quattro anni di durata dei lavori dall'ottobre 2012 al dicembre 2015, i treni della linea Thameslink non potranno fermare alla stazione di London Bridge.

Stazione Metropolitana[modifica | modifica sorgente]

Underground.svg London Bridge
London Bridge Jubilee Platforms.JPG
Stazione della metropolitana di Londra
Inaugurazione 1900
Stato In uso
Linea Northern Line
Jubilee Line
Tipologia Stazione sotterranea
Mappa di localizzazione: Londra
London Bridge
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°30′18″N 0°05′10″W / 51.505°N 0.086111°W51.505; -0.086111 La stazione della Metropolitana si trova fra le stazioni di Borough e Bank sulla Northern Line, e fra Southwark e Bermondsey sulla Jubilee Line. Essa è la sesta per volume di traffico dell'intera rete della Metropolitana di Londra.

In origine i treni della Northern Line erano diretti alla stazione di King William Street bypassando London Bridge, ma la costruzione di una nuova stazione a Bank, per consentire maggiori capacità ed il prolungamento della linea a nord, richiese un riallineamento del tunnel e la costruzione di una stazione a London Bridge. L'ingresso della stazione fu realizzato a Three Castles House ad angolo fra London Bridge Street e Station Approach, ma venne poi spostato a Borough High Street e Tooley Street. Le piattaforme della Northern Line vennero ricostruite alla fine degli anni novanta per ampliare la stazione in previsione dell'apertura della Jubilee Line.

La stazione della Northern Line aprì il 25 febbraio 1900 sulla City & South London Railway (C&SLR) da Borough a Bank e Moorgate. La stazione sulla Jubilee Line venne aperta il 7 ottobre 1999 anche se i treni bypassarono la stazione sin dal mese precedente. Venne costruita una nuova sala biglietteria sotto gli archi della stazione principale reazzondo un miglioramento nell'interscambio fra ferrovia e metropolitana. Durante gli scavi sono stati ritrovati reperti risalenti alla dominazione romana.

La stazione è dotata di due piattaforme per ciascuna linea e di una doppia scala mobile per la biglietteria di Tooley Street.

River Service/London Bridge City Pier[modifica | modifica sorgente]

London River Services London Bridge City Pier sul fiume Tamigi è poco a nord della stazione. Esso è gestito dalla Thames Clipper con linea per Canary Wharf, Greenwich e the O2 ad est, e Embankment ad ovest.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Route Plans 2008 - Route 1: Kent (PDF), Strategic Rail Plan 2008, aprile 2008, p. p. 7. URL consultato il 3 gennaio 2009.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • P. J. G. Ransom, The Victorian Railway and How It Evolved, Heinemann, 1990.
  • J. Simmons, The Victorian Railways, Thames and Hudson, 1995.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Londra - Principali stazioni ferroviarie Eurostar a London Waterloo

Blackfriars | Cannon Street | Charing Cross | Euston | Fenchurch Street | King's Cross | Liverpool Street | London Bridge | Marylebone | Moorgate | Paddington | St Pancras | Victoria | Waterloo