Stazione di Ceva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ceva
stazione ferroviaria
Ceva-StazioneFerroviaria.jpg
Facciata della stazione, vista dal piazzale antistante
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàCeva
Coordinate44°23′22.56″N 8°01′54.3″E / 44.3896°N 8.03175°E44.3896; 8.03175Coordinate: 44°23′22.56″N 8°01′54.3″E / 44.3896°N 8.03175°E44.3896; 8.03175
LineeTorino - Savona
Ceva - Ormea
Bra-Ceva
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualeIn uso
Attivazione1874
Binari6 binari viaggiatori
InterscambiAutobus extraurbani

La stazione di Ceva è una stazione ferroviaria, a servizio dell'omonimo comune, posta sulla ferrovia Torino - Savona. La stazione è inoltre punto di diramazione ed origine della linea per Ormea, sospesa al traffico passeggeri dal 2012 e percorsa dal 2016 da saltuari treni turistici, e della linea per Bra, chiusa nel 1994.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione entro in funzione il 28 settembre 1874, con l'apertura del tronco Ceva-Savona (Via Bastia Mondovì-Bra) [1]. Nel 1933 venne inaugurata la cosiddetta "direttissima Piemonte" via Fossano-Mondovì-Ceva.

Nel 1994, in seguito ai danni subiti dall'Alluvione del 1994 in Piemonte, fu dismessa la linea Bra-Ceva. A seguito di tale evento tale linea fu usata solo come raccordo per uno stabilimento per la produzione di container.

Nel 2012 il traffico sulla linea per Ormea fu soppresso a partire dal 17 giugno[2][3].

A partire dall'11 settembre 2016 la stazione risulta coinvolta nel progetto 'Binari senza tempo' che conduce i treni turistici da Torino ad Ormea[4].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è dotata di un fabbricato viaggiatori a pianta rettangolare che presenta una facciata severa e monumentale, sviluppata in lunghezza. Al piano terra ci sono i locali ad uso pubblico, tra cui uno sportello di biglietteria, due biglietterie automatiche, gli uffici del personale, movimento e capo stazione, due sale d'aspetto, servizi igienici e un bar-edicola. Al piano superiore ci sono i locali del personale. L'edificio venne completamente ricostruito in occasione dell'apertura della nuova tratta ferroviaria Torino-Savona.

La stazione dispone di sei binari dedicati al traffico passeggeri. I binari sono tutti serviti da un’apposita banchina per l’imbarco dei passeggeri.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

L'impianto è servito da treni regionali svolti da Trenitalia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Piemonte.

Tali treni appartengono alla sola linea Torino-Savona. Il traffico passeggeri ordinario delle linee per Ormea e per Bra risultano sospesi rispettivamente dal 2012 e dal 1994.

Presso l'impianto effettuano inoltre fermata i saltuari treni turistici per Ormea.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione offre i seguenti servizi:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Sala d'attesa Sala d'attesa
  • Servizi igienici Servizi igienici
  • Bar Bar

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Presso la stazione sono attuati i seguenti interscambi:

  • Fermata autobus Fermata autobus
  • Stazione taxi Stazione taxi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926
  2. ^ Silvia Adorno, Chiusure in Piemonte, in "I Treni" n. 351 (settembre 2012), pp. 14-19
  3. ^ redazionale, Servizio con autobus sulle ferrovie a bassa frequentazione, in Piemonte Informa, 16 giugno 2012. URL consultato il 17 giugno 2012.
  4. ^ LA STAMPA - Torna a vivere la storica ferrovia Ceva-Ormea

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]