Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Stazione di Ōmiya (Saitama)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ōmiya
大宮駅
stazione ferroviaria
JRE Omiya Station west exit.jpg
Uscita ovest della stazione di Ōmiya a Saitama
Stato Giappone Giappone
Localizzazione Saitama
Coordinate 35°54′23″N 139°37′26″E / 35.906389°N 139.623889°E35.906389; 139.623889Coordinate: 35°54′23″N 139°37′26″E / 35.906389°N 139.623889°E35.906389; 139.623889
Attivazione 1885
Stato attuale In uso
Linee JR East

Tōhoku Shinkansen
Jōetsu Shinkansen
Hokuriku Shinkansen
Linea principale Tōhoku

Linea Takasaki

Altre compagnie
Linea Tōbu Noda
Linea Ina

Tipo Stazione di superficie
Passeggeri
al giorno
all'anno
Fonte: Tutti gli operatori
387.932 (2011)
-
Interscambi Bus
Dintorni Museo delle Ferrovie di Saitama
Il lato est della stazione

La stazione di Ōmiya (大宮駅 Ōmiya-eki?) è la principale stazione ferroviaria della città di Saitama nella prefettura omonima e si trova a Ōmiya-ku. Si tratta di una delle maggiori stazioni del nord del Kantō, dalla quale si diramano diverse linee di treni Shinkansen e regionali dirette verso le regioni del Tōhoku, dell'Hokuriku e del Shin'etsu, e nelle immediate vicinanze sono presenti depositi, officine di manutenzione e uffici delle ferrovie, al punto che la zona attorno al terminal è soprannominata "la città dei treni".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Quando, nel 1883 venne inaugurata la prima linea ferroviaria a nord di Tokyo, che collegava Ueno con Kumagaya, era presente la stazione di Urawa, l'allora capoluogo prefettizio, e la successiva era quella di Ageo, e quindi Ōmiyaera priva di una stazione ferroviaria. Infatti, nonostante la presenza dell'importante Santuario di Hikawa, l'area di sosta di Omiya, dopo la restaurazione Meiji, aveva iniziato a perdere di importanza, e proprio per il fatto che in questa zona erano presenti solamente 243 abitazioni, fu deciso che non sarebbe stata aperta una stazione.

Successivamente, il sindaco del villaggio di Ōmiya, Shirai Sukeshichi, temendo che l'assenza della stazione isolasse ulteriormente tutta l'area circostante, mise a disposizione un terreno per realizzare la stazione; quando, due anni dopo, venne realizzata la linea principale Tōhoku, unente Tokyo con Aomori, vi fu il quesito relativo a quale stazione usare come punto di diramazione dalla linea Takasaki. Le opzioni furono Takasaki, Urawa e, per l'appunto, Ōmiya, che alla fine venne scelta. La stazione venne aperta il 16 marzo 1885, dalla compagnia ferroviaria privata Ferrovie del Giappone (本鉄道 Nippon Tetsudō?), e fu nazionalizzata in seguito al processo di nazionalizzazione delle ferrovie nel 1907. Con il dopoguerra, aumentarono di volta in volta le linee ferroviarie afferenti, fra cui l'arrivo dello Shinkansen, nel 1982, della linea Ina, e della linea Saikyō due anni dopo.

Linee e servizi[modifica | modifica wikitesto]

East Japan Railway Company
Tōhoku Shinkansen
Jōetsu Shinkansen
Hokuriku Shinkansen
Akita Shinkansen
Yamagata Shinkansen
Linea principale Tōhoku
Linea Takasaki
Linea Shōnan-Shinjuku
Linea Keihin-Tōhoku
Linea Saikyō
Linea Kawagoe
Narita Express
Ferrovie Tōbu
Linea Tōbu Noda (Tōbu Urban Park Line)
Saitama New Urban Transit
Linea Ina (New Shuttle)

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Omiya-Station-2005-9-11 3.jpg
Passaggio est-ovest

La stazione ferroviaria funge da grande contenitore per le varie linee, gestite da diversi operatori, che la utilizzano, e contiene diversi centri commerciali e aree retail. Il più grande di questi è il Lumine, presente in tutte le maggiori stazioni dell'area della capitale, ed è diviso in Lumine 1 e Lumine 2. I negozi si dispongono su più piani, e al livello del tetto, le due aree sono unite, e sovrastrate da una piastra parcheggio. Dal punto di vista architettonico, la stazione dispone di una grande piastra di collegamento fra il lato est e ovest, con due corridoi trasversali, ognuno con aree tornelli su entrambi i lati. Lungo questi corridoi si trovano diversi negozi, nonché la biglietteria JR East, e, al centro di uno dei due corridoi, un ufficio informazioni e alcuni punti di ritrovo.


Stazione JR East[modifica | modifica wikitesto]

La parte relativa alla JR East è divisa in tre parti:

  • 9 binari in superficie per le linee JR locali e per la lunga percorrenza
  • 6 binari sopraelevati per le linee Shinkansen ad alta velocità
  • 4 binari sotterranei per le linee JR pendolari Saikyō e Kawagoe

Binari 1-11[modifica | modifica wikitesto]

1-2 Linea Keihin-Tōhoku per Ueno, Tokyo, Yokohama e Ōfuna
3-4 Linea Utsunomiya per Akabane, Oku e Ueno
Linea Shōnan-Shinjuku
(via linea Yokosuka)
per Shinjuku, Yokohama, Ōfuna e Zushi
Musashino per Kita-Asaka, Fuchū-Hommachi, Tachikawa e Hachiōji
Shimousa per Minami-Koshigaya, Shin-Matsudo, Nishi-Funabashi e Kaihin-Makuhari
6-7 Linea Takasaki per Akabane, Oku e Ueno
Linea Shōnan-Shinjuku
(via linea principale Tōkaidō)
Shinjuku, Yokohama, Hiratsuka e Odawara
7 Narita Express per Narita Aeroporto
8-11 Linea Takasaki
linea Jōetsu e linea Ryōmō)
per Kumagaya, Takasaki, Maebashi, Minakami e Naganohara-Kusatsuguchi
9-11 Linea Utsunomiya per Oyama, Utsunomiya, e Kuroiso
11 Spacia
(via linea Tōbu Nikkō)
per Tochigi, Tōbu Nikkō, e Kinugawa-onsen

Binari 13-18[modifica | modifica wikitesto]

13-14-15 Shinkansen green.svg Shinkansen per Ueno e Tokyo
16 Shinkansen green.svg Tōhoku Shinkansen
Treni extra
per Utsunomiya, Fukushima, Sendai, Morioka e Shin-Aomori
17 Shinkansen green.svg Tōhoku Shinkansen per Sendai, Morioka e Shin-Aomori
Shinkansen green.svg Yamagata Shinkansen
Tsubasa
per Yamagata e Shinjō
Shinkansen green.svg Akita Shinkansen
Komachi
per Kakunodate e Akita
18 Shinkansen green.svg Jōetsu Shinkansen per Takasaki, Nagaoka e Niigata
Shinkansen green.svg Nagano Shinkansen per Takasaki, Karuizawa e Nagano

Stazioni adiacenti[modifica | modifica wikitesto]

Linee JR[modifica | modifica wikitesto]

« Servizio »
Tōhoku Shinkansen
Ueno - Oyama
Hokuriku Shinkansen
Ueno - Kumagaya
Linea Utsunomiya
(Ueno-Tokyo Line)
Urawa Rapido Pendolari Kuki
Rapido "Rabbit" Hasuda
Saitama
Shintoshin
Locale Toro
Linea Takasaki
(Ueno-Tokyo Line)
Urawa Rapido Pendolari Kōnosu
Rapido "Urban" Ageo
Saitama
Shintoshin
Locale Miyahara
Linea Shōnan-Shinjuku
Urawa Rapido Speciale
Tōkaidō - Takasaki
Ageo
Rapido
Tōkaidō - Takasaki
Miyahara
Rapido
Yokosuka - Utsununomiya
Hasuda
Locale
Yokosuka - Utsununomiya
Toro
Linea Saikyō-Kawagoe
Musashi-Urawa Rapido Pendolari Nisshin
Yono-Honmachi Rapido
Kita-Yono Locale
Linea Keihin-Tōhoku
Capolinea Rapido Saitama
Shintoshin
Locale


Altre linee[modifica | modifica wikitesto]

« Servizio »
Linea Tōbu Noda
Urban Park Line
Capolinea - Kita-Ōmiya
Linea Ina (New Shuttle)
Capolinea - Tetsudō Hakubutsukan

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]