Singolo benefico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un singolo benefico o singolo di beneficenza è un singolo discografico, di solito musicale, i cui proventi vengono destinati, in gran parte o del tutto, a scopo benefico.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1956 l'organizzazione benefica per persone con disabilità britannica Lord's Taveners pubblicò una compilation di sei canzoni intitolata All Star Hit Parade, i cui ricavi vennero donati alla National Playing Fields Association (oggi Fields in Trust). Nel 1965 la Lord's Taveners pubblicò un'altra raccolta, The Lord's Taverners Charity Album, i cui guadagni furono nuovamente destinati alla Playing Fields Association.

Tuttavia, il primo vero e proprio singolo benefico mai pubblicato è Bangla Desh (1971), scritto da George Harrison per soccorrere la popolazione del Bangladesh reduce dal disastro causato dal ciclone Bhola e aiutare i profughi della guerra civile tra India e Pakistan.[1][2]

Artisti come gli ABBA, i Bee Gees e Rod Stewart decisero di donare parte o del tutto delle loro royalty all'UNICEF delle loro canzoni che avevano eseguito durante il concerto di beneficenza Music for UNICEF Concert.[3][4][5]

Particolarmente importante fu Band Aid, supergruppo fondato nel 1984 a sostegno della popolazione etiope che, grazie alla sua Do They Know It's Christmas?, aprì le porte a una serie di altre formazioni nate a scopo benefico tra cui la particolarmente celeberrima USA for Africa (We Are the World), Artists United Against Apartheid (Sun City), Rock Aid Armenia (Smoke on the Water), Music Relief '94 (What's Going On) e North American Hallowe'en Prevention Initiative (Do They Know It's Hallowe'en). In Italia vale la pena segnalare formazioni composte da molti dei più famosi musicisti del Paese, tra cui Musicaitalia per l'Etiopia (Volare) Artisti Uniti per l'Abruzzo (Domani 21/04.2009) e Artisti Uniti per Genova (Ora che).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The first charity single was a George Harrison masterclass, su faroutmagazine.co.uk. URL consultato il 17 novembre 2022.
  2. ^ (EN) Samson Young - Songs for Disaster Relief Venezia, Biennale Arte 2017, su radiopapesse.org. URL consultato il 17 novembre 2022.
  3. ^ (EN) ABBA's Song "Little Things" To Raise Money For UNICEF, su unicefusa.org. URL consultato il 17 novembre 2022.
  4. ^ (EN) "The Record - Their Greatest Hits", su beegees.it. URL consultato il 17 novembre 2022.
  5. ^ (EN) Pop: Stars Join to Tape Benefit for UNICEF, su nytimes.com. URL consultato il 17 novembre 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica