Simon Benetton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alessandro Benetton detto Simon (Treviso, 24 ottobre 1933Treviso, 14 ottobre 2016) è stato uno scultore, pittore e poeta italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera frequentando l'Accademia di belle arti di Venezia per poi continuare la sua carriera come artista solista. Simon Benetton ha attraversato diversi periodi che hanno contribuito alla sua formazione: dal figurativo alla vibrazione plastica nello spazio, dal modulo come simbolo dell’impulso alla dinamica spaziale, dalla piastra alla macrostruttura come elemento ed espressione della volontà e della conquista dell’uomo moderno. Finendo con i suoi ultimi studi proiettandosi nello spazio urbano come espressione di libertà e di progresso fino ad arrivare al connubio tra ferro e cristallo. Ad oggi le sue opere sono esposte in mostre temporanee, collettive e personali, organizzate in spazi pubblici a cura di Enti e Città italiane e straniere (tra cui Germania, Francia, Inghilterra, Spagna, Finlandia, Stati Uniti, Brasile, Cina, Austria, Giappone, Polonia, Cecoslovacchia, Belgio) mentre molte altre opere sono collate presso prestigiose collezioni in musei pubblici e privati oppure in luoghi pubblici come piazze e giardini di molte città.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • 1993 - sculture "Icaro", città di Bonn; "Molteplicità", Industrie Muller, Bünde (Germania).
  • 1995 - Monumento a Giovanni Caboto, Istituto di Cultura Associazione Veneta, Toronto (Canada)
  • 1998 - monumento al lavoro Armonie, Francavilla Fontana
  • 2002 - Fonte di Armonia, Stadio ECOPA, Aino, Parco Sport, Ogasayama, Città di Fukuroi, Campionati mondiali di calcio in Giappone FIFA 2002.
  • 2016 - Volontà di credere monumento alla città di Valdobbiadene

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1994 Premio Suzzara.
  • 1998 titolo Paul Harris Yellow, Fond. Rotary Club International.
  • 2001 "Premio Treviso" per la cultura, camera di commercio Industria ed Artigianato. XXII Premio Internazionale Fontane di Roma.
  • Premio Genius Loci 2001 con Ass. Eventi & Cultura.
  • Grande Ufficiale della Repubblica Italiana, conferita dal Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN14682195 · ISNI (EN0000 0001 1506 9877 · SBN CFIV031396 · BAV 495/79024 · LCCN (ENnr98014675 · GND (DE11924473X · WorldCat Identities (ENlccn-nr98014675