Silvio Piero Bertollo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Silvio Bertollo
Bertollo GCFC.png
Nome Silvio Piero Bertollo
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1902
Carriera
Squadre di club1
1896-1898 Genoa 2 (0)
1902 Genoa 0 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 luglio 2010

Silvio Piero Bertollo (Genova, 19 novembre 1878Buenos Aires, 8 dicembre 1966) è stato un calciatore e imprenditore italiano, passato però alla storia come uno dei vincitori del primo campionato della storia del calcio italiano.

Biografia[1][modifica | modifica wikitesto]

Il padre era un commerciante italiano, la madre era francese.

Fu mandato a studiare in Inghilterra dove diventò rappresentante per l'Italia di un proprietario di miniere di carbone.

Tornato a Genova, divenne socio del Genoa. La sua partecipazione all'attività sportiva non fu costante, infatti abbandonò presto i panni di giocatore.

Durante la prima guerra mondiale fu un capitano di artiglieria e, conoscendo tre lingue, passò poi al controspionaggio.

Lasciò Genova nel 1929, in seguito al crollo di Wall Street per aprire una fabbrica in Somalia italiana. Da qui si trasferì definitivamente in Argentina, nel 1954.

Carriera calcistica[modifica | modifica wikitesto]

È stato uno dei primi giocatori del Genoa Cricket and Football Club, in rosa sin dal 1896[2], e vincitore del primo campionato italiano di calcio, avendo partecipato ad entrambi i match che si disputarono a Torino l'8 maggio 1898.[3]

Nella stagione 1902 risulta ancora in rosa.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Genoa: 1898

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.