Sfoglio polizzano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sfoglio polizzano
Sfoglio di Polizzi Generosa.jpg
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regione Sicilia
Zona di produzione Polizzi Generosa (PA)
Dettagli
Categoria dolce
Riconoscimento P.A.T.
Settore paste fresche e prodotti della panetteria, biscotteria, pasticceria e confetteria
 

Lo sfoglio polizzano o "sfuagghiu" (in dialetto polizzano) è un dolce inventato nel XVII secolo dalle monache benedettine del Convento di Santa Margherita a Polizzi Generosa in Sicilia per festeggiare il loro protettore San Benedetto[1]. Si tratta di una torta di pasta frolla ripiena di un impasto di tuma, un formaggio fresco di pecora, cannella, zucchero e cioccolato[2][3]. La particolarità che differenzia questa antica ricetta polizzana dalle altre imitazioni dei comuni limitrofi è proprio la presenza di una maggiore quantità di zucchero nell'impasto e di conseguenza una accentuata dolcezza nel gusto.

È una produzione tipica siciliana, come tale è stata ufficialmente riconosciuta e inserita nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MiPAAF)[4].

Dal 1994 il comune di Polizzi organizza nel periodo estivo la sagra dello sfoglio ricca di manifestazioni e folklore[5][3]. Lo sfoglio è protetto dal "Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione dello Sfoglio", nato nella stessa cittadina madonita.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sfoglio delle Madonie, su ricettedisicilia.net. URL consultato il January 25, 2017.
  2. ^ Valentina D’Elia, Cheesecake. Audiopiatto, Area51 Publishing, 2015, ISBN 88-6574-674-2.
  3. ^ a b Sfoglio di Polizzi Generosa, su Siciliafan. URL consultato il January 25, 2017.
  4. ^ Quattordicesima revisione dell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali, su Mipaaf. URL consultato il January 25, 2017.
  5. ^ Feste, su polizzigenerosa.it. URL consultato il January 25, 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]