Sergio Ermotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sergio P. Ermotti (2012).

Sergio Pietro Ermotti (Lugano, 11 maggio 1960) è un banchiere e manager svizzero, dall'aprile 2021 presidente di Swiss Re[1] e dal settembre 2011 all'ottobre 2020 amministratore delegato di UBS.[2] È stato il responsabile della banca da più tempo.[3][4] Alla guida di UBS, ha denunciato lo scandalo dei trader disonesti del 2011, implementando rigorose politiche aziendali che disciplinano gli standard comunitari e ha avviato un'importante ristrutturazione della banca attorno al private banking e limitato le sue operazioni di vendita[5].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1960 a Lugano, Svizzera, Ermotti a 15 anni lascia la scuola perché vuol fare il calciatore decidendo in seguito, a 18 anni, di fare l'apprendista (per "mettersi al passo con la contabilità, la finanza e così via")[5] presso la Cornèr Banca di Lugano, filiale nella quale lavorava il padre. Al termine dell'apprendistato come agente di cambio, viene promosso mandatario commerciale all'interno della stessa banca, consegue l'Attestato federale di esperto bancario (Swiss Certified Banking Expert) e segue un corso di formazione di tre settimane (Advanced Management Programme)[6] all'Università di Oxford.[7][8]

Carriera professionale[modifica | modifica wikitesto]

Citigroup[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1985 torna in Svizzera, stabilendosi a Zurigo dove lavora per un biennio presso la filiale Citigroup, occupandosi di obbligazioni strutturate[9] e ricoprendo il ruolo di Resident Vice President.

Merrill Lynch[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver lavorato per Citigroup, Ermotti si trasferisce nel 1987 a Merrill Lynch & Co., prima presso la sede di Zurigo, dove gestisce le attività commerciali in franchi svizzeri sul mercato interno e dal 1993 a Londra in qualità di responsabile del Dipartimento europeo di derivati azionari. Dal 1994 al 1999 è responsabile per i prodotti equity linked di Merrill Lynch e nel 1999 guida il Dipartimento mercati azionari per l'EMEA. Nel 2001 diventa direttore esecutivo dei mercati azionari globali ed entra a far parte dell'Executive Management Committee for Global Markets and Investment.[10][11]

Unicredit[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 Ermotti lascia dopo 16 anni Merrill Lynch per Unicredit, a Milano, ricoprendo la carica di dirigente dei mercati azionari e degli investimenti.[11] Due anni dopo è nominato vice amministratore delegato del Gruppo, responsabile della strategia di business aziendale e delle aree di investimenti aziendali e privati, carica che ricoprirà fino al 2010.[12]

UBS[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile del 2011 Ermotti è nominato presidente e amministratore delegato di UBS per l'EMEA e membro del comitato direttivo del Gruppo.[13] Con l'ingresso in UBS, Ermotti lascia la presidenza della compagnia aerea svizzera regionale Darwin Airline.[14] Il 24 settembre 2011, dopo le dimissioni di Oswald Grübel legate a uno scandalo, Ermotti è nominato amministratore delegato ad interim di UBS,[15] carica confermata dal consiglio di amministrazione il 15 novembre 2011[9][16] e riconfermata nel 2014 dalla società capogruppo UBS Group.[9]

Il domenicale Schweiz am Sonntag ha indicato Ermotti come 'Manager dell'anno 2015'.[17] Nel 2015 Ermotti risulta essere anche il manager più pagato in Svizzera, raggiungendo i 14 milioni di franchi.[18][19]

Swiss Re[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile 2021 è nominato presidente del gruppo assicurativo Swiss Re.[1]

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Mandati precedenti[modifica | modifica wikitesto]

Sergio Ermotti era direttore non esecutivo della London Stock Exchange Group dal 1 ottobre 2007 al 18 luglio 2013. Ha lavorato come direttore di Virt-X Limited e Virt-X Exchange Limited dal luglio 2002 ad aprile 2003. È stato anche membro del Consiglio di sorveglianza della Banca Pekao S.A. (precedentemente Banca Polska Kasa Opieki Spólka Akcyjna) dal 26 aprile 2010 al 23 febbraio 2011.[20]

Mandati attuali[modifica | modifica wikitesto]

Ermotti è presidente della Fondazione Ermotti, con sede a Lugano, dal 2011, anno di fondazione dell'omonima Fondazione,[21] del Consiglio di amministrazione di UBS Business Solutions AG, di UBS Optimus Foundation Board e della Camera di commercio svizzero - americana.[9]

Dal 2011, Ermotti è inoltre membro del consiglio della Fondazione Lugano per il Polo Culturale,[22] con sede a Lugano, della Global Apprenticeship Network, dell'Institut International d'Etudes Bancaires, del Consiglio della Saïd Business School Global Leadership dell'Università di Oxford,[9][23] del Financial Services Forum, del Consiglio di sorveglianza della Bayerische Hypo- und Vereinsbank AG dal 22 agosto 2006 e della Banca Austria Wohnbau Gewinnscheine.[9]

Retribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014 gli sono stati riconosciuti compensi complessivi per 11,1 milioni di franchi svizzeri (circa 10 milioni di euro), e 10,7 milioni nel 2013.[24] Tuttavia, nel 2016 il suo stipendio è diminuito rispetto all'anno precedente: da 14,3 a 13,7 milioni di franchi.[25]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Sposato con Tina e padre di due figli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sergio Ermotti nuovo presidente di Swiss Re, in Corriere del Ticino, 14 aprile 2021. URL consultato il 17 aprile 2021.
  2. ^ Vittorio Da Rold, La nuova vita di Sergio Ermotti che lascia Ubs e fa il presidente di Swisse Re e della Spac di Bonomi, su it.businessinsider.com, 21 novembre 2020. URL consultato il 29 gennaio 2021.
  3. ^ (EN) UBS: Sergio Ermotti as Chairman?, in finews.asia, 3 ottobre 2017. URL consultato il 20 aprile 2018.
  4. ^ (EN) Simon Clark, Swiss Re Picks UBS CEO Ermotti as Next Chairman, in Wall Street Journal, 3 marzo 2020. URL consultato il 13 aprile 2020.
  5. ^ a b (EN) Elisa Martinuzzi, How UBS Became Home to Half the World's Billionaires, su Bloomberg.com, 3 ottobre 2017. URL consultato il 6 aprile 2018.
  6. ^ Antonia Bordignon, Sergio Ermotti, Ceo di Ubs, un ticinese che ha fatto carriera nelle banche d'affari americane, su ilsole24ore.com, 15 novembre 2011. URL consultato il 24 novembre 2014.
  7. ^ (EN) Said Business School, su sbs.ox.ac.uk (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2009).
  8. ^ Sergio Ermotti confermato a capo di UBS, su ticinonews.ch. URL consultato il 18 gennaio 2016.
  9. ^ a b c d e f CV Sergio P. Ermotti, su ubs.com, UBS AG. URL consultato il 27 luglio 2016.
  10. ^ "La grande sfida di Sergio Ermotti, da capro espiatorio di Unicredit a guida di Ubs", su repubblica.it. URL consultato l'8 settembre 2016.
  11. ^ a b "Sergio Ermotti (1960)", su www4.ti.ch, ti.ch. URL consultato il 18 gennaio 2016.
  12. ^ "Sergio Ermotti lascerà Unicredit", su ticinonews.ch. URL consultato l'8 settembre 2016.
  13. ^ Cambio al vertice di UBS - Da UniCredit arriva il luganese Sergio Ermotti, in CdT.ch, 27 febbraio 2012. URL consultato il 24 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2015).
  14. ^ Martinenghi presidente di Darwin - Alla testa della compagnia di volo sostituisce il dimissionario Sergio Ermotti, in CdT.ch, 3 dicembre 2010. URL consultato il 24 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2015).
  15. ^ Oswald Gruebel si dimette da Ceo di Ubs dopo la frode del trader da 2,3 mld $. Al suo posto Sergio Ermotti, in Il Sole-24 Ore, 24 settembre 2011. URL consultato il 24 novembre 2014.
  16. ^ Ubs cambia cavallo: Sergio Ermotti è il nuovo Ceo, rimpiazza Gruebel, in Il Sole-24 Ore, 15 novembre 2011. URL consultato il 24 novembre 2014.
  17. ^ Sergio Ermotti è il manager dell'anno, in ticinonews.ch, 27 dicembre 2015. URL consultato il 20 marzo 2016.
  18. ^ UBS: Ermotti ha guadagnato più di 14 milioni, in bluewin.ch, 18 marzo 2016. URL consultato il 30 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2016).
  19. ^ Quanti anni servono per guadagnare come Ermotti?, in cdt.ch, 18 marzo 2016. URL consultato il 27 luglio 2016.
  20. ^ CV Sergio P. Ermotti. URL consultato il 6 giugno 2017.
  21. ^ Fondazione Ermotti Lugano, in moneyhouse.ch. URL consultato l'8 settembre 2016.
  22. ^ Fondazione Lugano per il Polo Culturale, in LAC Lugano Arte e Cultura. URL consultato il 6 giugno 2017.
  23. ^ Global Leadership Council, su sbs.ox.ac.uk, Saïd Business School. URL consultato il 21 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 26 febbraio 2018).
  24. ^ UBS, al ceo Sergio Ermotti compensi per 11 milioni di franchi, 13 marzo 2015. URL consultato il 24 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2015).
  25. ^ Diminuisce lo stipendio di Sergio Ermotti, in ticinonews.ch, 10 marzo 2017. URL consultato il 21 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1617159234267203371151 · WorldCat Identities (ENviaf-344155284802587060011