Scritti scelti sul socialismo coreano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scritti scelti sul socialismo coreano
Autore Kim Il-sung, Kim Jong-il, Kim Jong-un
1ª ed. originale
1ª ed. italiana 2013
Genere Politico
Lingua originale coreano

Il libro Scritti scelti sul socialismo coreano è un libro che raccoglie gli scritti, gli interventi e le interviste dei tre dittatori della Corea del Nord dal 1949 al 2012 di Kim Il-sung, del figlio Kim Jong-il e del nipote Kim Jong-un edito dall'Associazione di amicizia e solidarietà Italia - Corea del Nord.

Il libro[modifica | modifica wikitesto]

Il libro è uscito in occasione dei festeggiamenti per il centenario della nascita di Kim Il-sung ed è stato tradotto in italiano l'anno seguente ed è incentrato sul Partito del Lavoro di Corea e sulle teorie politiche del socialismo di stato nordcoreano basato sulla Juche e sul Songun, nel libro inoltre traspare un'influenza Leninismo e del Libretto Rosso di Mao Tse-Tung.

Indice[modifica | modifica wikitesto]

  • Presentazione
  • Kim Il Sung
  1. La lotta dei comunisti coreani per la fondazione del partito[1]
  2. Sull'eliminazione del dogmatismo e del formalismo e il costituirsi dello Juche nel lavoro ideologico[2]
  3. La grande causa rivoluzionaria antimperialista dei popoli dell'Asia, dell'Africa e dell'America latina è invincibile![3]
  4. Trionfano le grandi idee di Lenin sulla lotta di liberazione nazionale nelle colonie dell'Oriente[4]
  5. Intervista a l'Unità, organo del Partito Comunista Italiano, 2 aprile 1974
  6. Programma in dieci punti della grande unità di tutta la nazione per la riunificazione del Paese - 6 aprile 1993
  • Kim Jong Il
  1. Su alcune questioni riguardanti la filosofia Juche[5]
  2. Applicare fino in fondo il sistema di direzione del Partito[6]
  3. Riunifichiamo il Paese in modo indipendente e pacifico attraverso la grande unità della Nazione[7]
  4. Per una corretta comprensione del nazionalismo[8]
  5. La linea rivoluzionaria basata sul Songun è una grande linea rivoluzionaria della nostra era ed una bandiera sempre vittoriosa della nostra rivoluzione[9]
  6. La Repubblica Popolare Democratica di Corea è uno Stato socialista orientato sul Juche e dalla potenza invincibile[10]
  7. Risposte all'agenzia russa Itar-Tass - 13 ottobre 2011
  • Kim Jong Un
  1. Portiamo a termine vittoriosamente la causa rivoluzionaria del Juche, tenendo il grande compagno Kim Jong Il in grande considerazione come segretario generale eterno del nostro Partito[11]
  2. Discorso pronunciato da Kim Jong Un, comandante supremo dell'esercito popolare di Corea, alla parata militare in celebrazione del centenario della nascita del generalissimo Kim Il Sung - 15 aprile 2012
  3. Condurre una svolta rivoluzionaria nell' amministrazione del territorio in linea con i requisiti per la costruzione di una fiorente nazione socialista[12]
  4. Messaggio per il nuovo anno del compagno Kim Jong Un - 1° gennaio 2013
  • Glossario dei termini coreani
  • Cenni biografici

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lezione agli insegnanti e agli studenti della Scuola di Partito Kim Il Sung, 31 maggio 1986
  2. ^ Discorso pronunciato ai propagandisti e agli attivisti del Partito, 28 dicembre 1955
  3. ^ Articolo scritto in ocasione del primo anniversario della morte di Che Guevara pubblicato nel n.8 di Tricontinental, organo teorico dell'Organizzazione per la solidarietà dei popoli dell'Africa, Asia e America latina, 8 ottobre 1968
  4. ^ Articolo pubblicato il 16 aprile 1970 dalla Pravda per il centenario della nascita di Lenin
  5. ^ Discorso ai propagandisti teorici del Partito, 2 aprile 1974
  6. ^ Discorsso del 28 aprile 1979 presso una assemblea consultiva all'interno del Partito
  7. ^ Lettera al Simposio Nazionale in occasione del 50° anniversario della Conferenza dei Rappresentanti dei Pariti Politici e delle Organizzazioni Pubbliche del Nord e del Sud della Corea - 18 aprile 1998
  8. ^ Discorso ai dirigenti del Partito del Lavoro di Corea - 26 e 28 febbraio 2002
  9. ^ Discorso ai dirigenti del Partito del Lavoro di Corea - 29 gennaio 2003
  10. ^ Discorso pubblicato sul Rondong Sinmun, organo ufficiale del Partito - 5 settembre 2008
  11. ^ Discorso agli alti ufficiali del Partito - 6 aprile 2012
  12. ^ Discorso agli alti dirigenti del Partito, agli organi economici e alle organizzazioni dei lavoratori - 27 aprile 2012

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kim Il Sung, Kim Jong Il e Kim Jong Un, Scritti scelti sul socialismo coreano, Edizioni Simple, 2013, p. 293, ISBN 8862598211.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]