Schweizerische Nordostbahn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Schweizerische Nordostbahn
Stato Svizzera Svizzera
Fondazione 1853 a Zurigo
Fondata da Alfred Escher
Chiusura 1903 assorbita da Ferrovie Federali Svizzere
Prodotti trasporto ferroviario

La Schweizerische Nordostbahn (acronimo NOB), in italiano Ferrovia svizzera del nord-est, è stata una compagnia ferroviaria della Svizzera fondata a Zurigo nel 1853 e confluita nel 1903 nelle Ferrovie Federali Svizzere (FFS/SBB/CFF).

Storia[modifica | modifica sorgente]

La Schweizerische Nordostbahn ebbe origine nel 1853 dalla fusione della precedente compagnia Schweizerische Nordbahn, (SNB) con le Bodensee- und Rheinfallbahnen (Ferrovie del lago di Costanza e delle cascate del Reno) dietro iniziativa dello zurighese Alfred Escher. La compagnia ferroviaria divenne in tal modo l'operatore diretto del collegamento Zurigo-Lago di Costanza via Romanshorn. In seguito a ciò entrò in concorrenza diretta con le Vereinigte Schweizerbahnen (VSB) con la sede principale in San Gallo.

Il pittoresco villaggio di Romanshorn si sviluppò, grazie alla NOB, divenendo il più importante nodo di trasporto della Svizzera orientale. Nel 1855 la NOB intraprese l'attività di navigazione lacustre sul Lago di Costanza e, nel 1869, di traghettamento ferroviario tra Romanshorn e Friedrichshafen, in Germania con conseguente potenziamento delle stazioni e del porto.

Nel 1858 venne completata la linea da Baden, via Brugg, per Aarau con cui venne connessa alla rete della Schweizerische Centralbahn, (SCB) collegando infine anche Zurigo e Basilea. Tra 18701875 la NOB, in compartecipazione con SCB, costruì la Bözbergbahn, con il suo tunnel di 2.526 m ed anche, nel 1882, l'accesso alla Ferrovia del Gottardo da Brugg a Immensee, (Aargauische Südbahn).

Successivamente vennero assorbite altre società concorrenti; in tal modo le linee, Zurigo - Affoltern - Luzern, e Singen - Zofingen si trovarono in diretta concorrenza con le ferrovie nazionali (Schweizerische Nationalbahn, BNS) ma tali progetti si rivelarono disastrosi economicamente. Dopo la morte di Alfred Escher, la direzione della compagnia venne presa da Adolf Guyer-Zeller. Seguì un periodo difficile, con scioperi massicci del personale che chiedeva migliori condizioni retributive e di lavoro, che culminò con la statalizzazione delle ferrovie; Il 1º gennaio 1902 la compagnia Schweizerische Nordostbahn, con la sua rete di 853 km di binari e la flotta lacustre del Lago di Costanza, entrò a far parte delle nuove Ferrovie Federali Svizzere (FFS).

Compagnie incorporate[modifica | modifica sorgente]

  • SNB: Schweizerische Nordbahn, 9 agosto 1847 – 30 giugno 1853
  • Bodensee- und Rheinfallbahnen, 28 gennaio 1853 – 30 giugno 1853

Compagnie acquisite[modifica | modifica sorgente]

  • BR: Bülach-Regensberg Bahn 1 maggio 1865 – 31 dicembre 1876
  • SG: Bischofszeller Bahn 1 febbraio 1876 – 31 luglio 1885
  • EH: Effretikon-Wetzikon-Hinwil Bahn 17 agosto 1876 – 31 dicembre 1885
  • ZZL: Zürich-Zug-Luzern Bahn 1 giugno 1864 – 31 dicembre 1891
trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti