Samuel Contesti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Samuel Contesti
Contesti 09euro by Carmichael.jpg
Nazionalità Francia Francia
Italia Italia
Altezza 180 cm
Pattinaggio di figura Figure skating pictogram.svg
Specialità Pattinaggio artistico su ghiaccio singolo
Ranking
Best ranking
Palmarès
Campionati europei di pattinaggio di figura 0 1 0
Campionati francesi di pattinaggio di figura 0 1 2
Campionati italiani di pattinaggio di figura 3 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Samuel Contesti (Le Havre, 4 marzo 1983) è un pattinatore artistico su ghiaccio francese naturalizzato italiano.

Quattro volte campione nazionale italiano e una volta vicecampione europeo.

Il 14 dicembre 2010, l'International Skating Union (ISU) lo classifica come sesto pattinatore in tutto il mondo.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Yves Contesti, calciatore nelle file del Le Havre AC, Nîmes Olympique e Tolosa, cominciò a pattinare all'età di 4 anni. Nel 2007 ha sposato l'italo-francese Géraldine Zulini, sua allenatrice, e con lei si è trasferito a Courmayeur e ha avuto un figlio nel giugno del 2009. Dal 2008 gareggia per l'Italia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Contesti inizialmente compete per la Francia, classificandosi nono ai Campionati Europei del 2005 e ventiseiesimo ai Campionati Mondiali dello stesso anno. Nella stagione successiva, si classifica quinto al Trophée Eric Bompard e 2nd ai Campionati Nazionali Francesi, ma non compete agli Europei e ai Mondiali.

Nel 2006, viene assegnato allo Skate America, ma la Federazione di pattinaggio francese decide di ritirare il suo nome.[2] Nel 2007, vince la medaglia di bronzo ai Campionati Francesi.

Contesti comincia a competere in Italia nel marzo del 2008.[2] Nella primavera del 2008, si trasferisce a Courmayeur, in Italia.[2] Conquista l'argento agli Europei del 2009, diventando il primo pattinatore italiano a vincere una medaglia in questa competizione dopo 55 anni, da quando Carlo Fassi vinse l'oro nel 1954. Ai Campionati Mondiali del 2009, Contesti si classifica quinto, ottenendo il suo miglior piazzamento di sempre.

Nel 2010 ha rappresentato l'Italia ai Giochi olimpici di Vancouver. Ha gareggiato nella gara di pattinaggio di figura maschile concludendo al diciottesimo posto. Ha ottenuto l'ottavo posto agli europei, dopo una gara spettacolare, ma ricevendo punti a sfavore a causa di una caduta in un doppio toe loop, che è stato considerato solo semplice.

Il 15 giugno 2012 ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni, affermando di essere interessato alla carriera di allenatore.

Programmi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Programma corto Programma libero Esibizione
2011–2012
2010–2011 Hungarian March
di Hector Berlioz
La gazza ladra (The Thieving Magpie)
di Gioachino Rossini
1812 Overture
di Pyotr Ilyich Tchaikovsky
Sikuriadas
di Panpipes of the Andes
Wara Bolivian
Cacharapaya
di Panpipes of the Andes
2009–2010 Wish Me Well
di Willie Dixon, Memphis Slim

Whammer Jammer
di J. Geils Band

Sikuriadas
di Panpipes of the Andes
Wara Bolivian
Cacharapaya
di Panpipes of the Andes
Once Upon a Time in the West
Brano di Ennio Morricone

Cotton-Eyed Joe
di Rednex

2008–2009 J'envoie valser
di Zazie, Memphis Slim

La Valse des monstres
di Yann Tiersen

Once Upon a Time in the West
Brano di Ennio Morricone

Cotton-Eyed Joe
di Rednex

I Won't Dance
di Frank Sinatra
2007–2008 Homevid
di Riccardo Cervelli
Once Upon a Time in the West
Brano di Ennio Morricone
2006–2007 Don't Let Me Be Misunderstood
di Santa Esmeralda(from Kill Bill Vol. 1 Original Soundtrack)
Once Upon a Time in the West
Brano di Ennio Morricone
2005–2006 Don't Let Me Be Misunderstood
di Santa Esmeralda(from Kill Bill Vol. 1 Original Soundtrack)
Schindler's List
Brano di John Williams
2004–2005 Summer of '42
Brano di Michel Legrand
Schindler's List
Brano di John Williams
2003–2004 Summer of '42
Brano di Michel Legrand
Le jour d'avant
di Yann Tiersen

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Per l'Italia[modifica | modifica wikitesto]

Evento 2007–2008 2008–2009 2009–2010 2010–2011 2011-2012
Olimpiadi Invernali 18°
Campionati Mondiali 18° 10°
Campionati Europei
Campionati italiani
Skate America
NHK Trophy
Skate Canada International
Cup of China
Cup of Russia
Finlandia Trophy
Golden Spin of Zagreb
Karl Schäfer Memorial
NRW Trophy
Ondrej Nepela Memorial
Challenge Cup

Per la Francia[modifica | modifica wikitesto]

Evento 2001–2002 2002–2003 2003–2004 2004–2005 2005–2006 2006–2007
Campionati Mondiali 26th
Campionati Europei 9th
Campionati Francesi 11th 6th 3rd 2nd 3rd
Trophée Eric Bompard 9th 5th
Bofrost Cup 4th
Crystal Skate of Romania 3rd
Copenaghen Trophy 1st
Karl Schäfer Memorial 5th
Gardena Spring Trophy 3rd

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ISU World Standings for Figure Skating and Ice Dance : Men, International Skating Union, 14 dicembre 2010. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  2. ^ a b c Tatjana Flade, Samuel Contesti: Sweet Revenge [collegamento interrotto], in GoldenSkate.com, 26 luglio 2009. URL consultato il 29 novembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]