Rubia tinctorum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Robbia comune
Rubia tinctorum - Köhler–s Medizinal-Pflanzen-123.jpg
Rubia tinctorum
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Gentianales
Famiglia Rubiaceae
Genere Rubia
Specie R. tinctorum
Nomenclatura binomiale
Rubia tinctorum

La robbia comune o garanza (Rubia tinctorum L.) è una pianta della famiglia delle Rubiaceae.[1]

Il suo nome vernacolare (robbia dei tintori) è dovuto al fatto che dalle sue radici i tintori ricavavano il colore detto "rosso di garanza" o "rosso adrianopoli".

La specie è di origine asiatica (Asia centrale e occidentale) ed è stata molto coltivata per le sue proprietà coloranti, anche in Italia, in passato prima dell'avvento dei colori sintetici. Oggi è raramente subspontaneizzata in ambiente mediterraneo, in via di scomparsa.

La radice contiene alizarina, sostanza un tempo usata in tintoria per ottenere un pigmento rosso ed ancor oggi nota ai pittori come varietà cromatica : il tipico 'rosso di alizarina', ricorrente anche nelle diciture commerciali della pittura ad acquarello e ad olio.

È una pianta erbacea con foglie caduche, che può arrivare a 1-1,5 metri di lunghezza. I fiori sono giallastri e compaiono a giugno-luglio. I frutti sono bacche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Rubia tinctorum, in The Plant List. URL consultato il 21 marzo 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica