Roventino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roventino
Roventino
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneToscana
Zona di produzioneSesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Firenze
Dettagli
Categoriasecondo piatto
RiconoscimentoP.A.T.
SettoreCarni (e frattaglie) fresche e loro preparazione
 

Il roventino o migliaccio è una frittella di sangue di maiale fatta senza uova ma solo con un po' di farina, con l'aggiunta di spezie, da mangiarsi caldo[1].

Cucina di roventini o migliacci a Carmignano

Il nome roventino deriva da rovente, perché si mangiano ben calde[2][3].

Piatto della cucina toscana, tipico della zona di Firenze, viene condito a piacere con formaggio grattugiato (in genere Parmigiano Reggiano ma anche pecorino toscano) o con zucchero.

La sua massima diffusione è nella zona di Sesto Fiorentino e Campi Bisenzio. D'altronde le leggi e le disposizioni in materia sanitaria e alimentare hanno limitato la sua diffusione in ambito commerciale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ricetta Roventini - Giornale del cibo, su Giornale del cibo. URL consultato il 18/2/2015.
  2. ^ Roventino in Vocabolario – Treccani, su treccani.it. URL consultato il 18/2/2015.
  3. ^ I Roventini - 055Firenze, su 055Firenze. URL consultato il 18/2/2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]