Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Rosemarkie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rosemarkie
Villaggio
gaelico scozzese: Ros Mhaircnidh
scots: Rossmartnie
Rosemarkie – Veduta
Veduta di Rosemarkie dalla sua spiaggia
Localizzazione
StatoRegno Unito Regno Unito
   Scozia Scozia
Area di consiglioHighland
Amministrazione
Amministratore localeRoss-shire
Lingue ufficialiinglese
Territorio
Coordinate57°35′29.83″N 4°06′54.58″W / 57.59162°N 4.11516°W57.59162; -4.11516 (Rosemarkie)Coordinate: 57°35′29.83″N 4°06′54.58″W / 57.59162°N 4.11516°W57.59162; -4.11516 (Rosemarkie)
Abitanti608 (2001[1])
Località confinantiInverness
Altre informazioni
Cod. postaleIV10 8
Prefisso01381
Fuso orario
ISO 3166-2GB
Codice ONS00QP
TargaSK-SO
Cartografia
Mappa di localizzazione: Regno Unito
Rosemarkie
Rosemarkie
Sito istituzionale

Rosemarkie (gaelico scozzese: Ros Mhaircnidh[2] da Ros Mhaircnidh, che significa "Promontorio[3] del torrente dei cavalli") è un villaggio sulla costa peninsulare dello Ross-shire, nella Scozia settentrionale.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Rosemarkie è situata a due chilometri circa dal borgo di Fortrose, col quale forma il Royal Burgh Of Fortrose and Rosemarkie, rispettivamente situati su ognuno dei lati del promontorio di Chanonry Ness, 20 chilometri a nordest di Inverness.

Rosemarkie si trova in una pittoresca baia con vedute di Fort George e del Moray Firth. Le sue spiaggi sono tra le migliori della costiera di Moray e al punto sud si trova Chanonry Point, reputato il miglior sito del Regno Unito per vedere i delfini.

Pietre Pitte[modifica | modifica wikitesto]

Pietra pitta di II classe
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Pietre pitte.

Rosemarkie è forse meglio conosciuta per la sua notevole collezione di pietre pitte finemente intagliate, tra le più numerose trovate su un unico sito in Scozia. Queste sculture dei secoli VIII e IX, rinvenute intorno al cimitero del villaggio, sono esposte al Groam House Museum, una palazzina ristrutturata del XVIII secolo sul corso del villaggio (aperta in estate, con biglietto d'ingresso). Queste pietre scolpite sono la prova dell'esistenza di un importante monastero presso Rosemarkie, fondato da San Moluag (m. 592) e Bonifacio, altrimenti noto come Curetán (inizio VIII secolo). Le sculture includono lastre di croci, frammenti di santuario e pezzi architettonici. Un piccolo frammento di una pietra da Rosemarkie è nel Museo di Scozia a Edimburgo.

Le pietre pitte sono le prove più evidenti rimaste riguardo ai Pitti e in generale si pensa di poterle datare dal VI al IX secolo. Lo scopo e il significato delle pietre sono poco comprensibili. Possono essere servite come monumenti commemorativi, portando incisi i simboli dei clan di appartenenza, lignaggio o parentela. I simboli potrebbero essere un tipo di sistema pittografico di scrittura e i simboli più antichi farebbero pensare ad un sistema di costellazioni esclusivo dei Pitti.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Scotland's Census", 2001.
  2. ^ The Online Scots Dictionary
  3. ^ Watson, W.J., Celtic Placenames of Scotland, Blackwood, 1926.
  4. ^ (EN) Martin, H.C. (2007). "Il Linguaggio Perduto delle Stelle". Saint André de Valborgne: Virevolte. ISBN 978-2-9530732-0-1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(delfini)

Scozia Portale Scozia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Scozia