Roberto Amadio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roberto Amadio
Nazionalità Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 78 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Termine carriera 1989
Carriera
Squadre di club
1985Santini
1986-1987Supermerc. Brianzoli
1988-1989Chateau d'Ax
Nazionale
1984-1985Italia Italia
Carriera da allenatore
1992-1994Jolly Componibili
1995-1997Aki
1998-1999Vini Caldirola
2000-2001Liquigas
2002Cage Maglierie
2004Vini Caldirola
2005-2012Liquigas
2013-2014Cannondale
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su pista
Oro B. del Grappa 1985 Ins. sq.
 

Roberto Amadio (Portogruaro, 10 luglio 1963) è un dirigente sportivo, ex ciclista su strada e pistard italiano. Professionista dal 1985 al 1989, fu campione del mondo nell'inseguimento a squadre nel 1985. Dal 2005 al 2014 è team manager e direttore della Liquigas-Cannondale, poi diventata Cannondale Pro Cycling.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Amadio corse da dilettante vincendo un mondiale di inseguimento a squadre e tre titoli nazionali. Partecipò ai Giochi della XXIII Olimpiade a Los Angeles nel 1984, arrivando quarto nella gara dell'inseguimento a squadre.

Tra il 1985 e il 1989 fu professionista sia su pista (vittoria della Sei giorni di Bassano) che su strada. Colse l'unica vittoria da professionista in Spagna, aggiudicandosi una tappa al Cinturón Ciclista Internacional a Mallorca.

Nel 1992 iniziò la carriera di dirigente nel ciclismo su strada con la Jolly Componibili-Club 88, squadra in seguito rinominata in Aki e Vini Caldirola, prima di giungere alla Liquigas.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Collare d'oro al merito sportivo CONI - nastrino per uniforme ordinaria Collare d'oro al merito sportivo CONI
«Campione mondiale del 1985 corsa su pista inseguimento a squadre»
— 2020

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

Trofeo Raffaele Marcoli
  • 1985 (Santini, una vittoria)
4ª tappa Cinturón Ciclista Internacional a Mallorca

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Campionati italiani, Inseguimento a squadre Dilettanti
Campionati italiani, Inseguimento a squadre Dilettanti
Sei Giorni di Bassano del Grappa (con Francesco Moser e Danny Clark)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1987: ritirato (14ª tappa)
1988: ritirato (14ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1987: 87º
1989: 73º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]