Ro (Riva del Po)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ro (Italia))
Jump to navigation Jump to search
Ro
ex comune
Ro – Stemma
Ro – Veduta
La palazzina municipale
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Ferrara-Stemma.png Ferrara
ComuneRiva del Po
Amministrazione
Data di soppressione31-12-2018
Territorio
Coordinate44°56′50″N 11°45′40″E / 44.947222°N 11.761111°E44.947222; 11.761111 (Ro)Coordinate: 44°56′50″N 11°45′40″E / 44.947222°N 11.761111°E44.947222; 11.761111 (Ro)
Altitudinem s.l.m.
Superficie43,2 km²
Abitanti3 187[1] (30-4-2018)
Densità73,77 ab./km²
SottodivisioniAlberone, Guarda Ferrarese, Ruina, Zocca
Altre informazioni
Cod. postale44033 (già 44030)
Prefisso0532
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT038020
Cod. catastaleH360
TargaFE
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantiroesi
PatronoSan Giacomo il Maggiore
Giorno festivo25 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ro
Ro
Ro – Mappa
Posizione dell'ex comune di Ro all'interno della provincia di Ferrara
Sito istituzionale

Ro ( in dialetto ferrarese) è una frazione del comune italiano di Riva del Po della provincia di Ferrara, in Emilia-Romagna.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La frazione di Ro si trova vicina all'argine destro del fiume Po e per secoli il suo territorio è stato soggetto a devastanti inondazioni. I terreni sono pianeggianti ed adatti alla pratica dell'agricoltura.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ricostruzione di un Mulino del Po.

Il centro di Ro Ferrarese ha origini antiche, e dopo la devoluzione di Ferrara, quando il governo provinciale passò alla Santa Sede, per un certo periodo l'allora comune svolse un ruolo importante come zona di confine verso nord. Durante il secondo conflitto mondiale venne scelto per conservarvi i preziosi archivi della Legazione pontificia che comprendevano due secoli e mezzo di storia ferrarese dopo gli Este. Nel 1943 i documenti furono trasferiti dal Castello Estense ad un edificio vicino al Comune, che venne bombardato nel 1945. Molta parte di questo archivio, ancora non catalogato e sistemato, andò irreparabilmente distrutto.[2]

In origine comune autonomo, il 1º gennaio 2019 si è fuso con Berra per formare il comune Riva del Po. Contava 3 187 abitanti e faceva parte dell'Unione Terre e Fiumi.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Farmacia Storica Rina e Nino Sgarbi.[3]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • Ricostruzione del Mulino del Po

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Istituzioni, enti e associazioni[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La vicinanza al fiume Po ne ha fortemente influenzato l'economia, colpita da frequenti alluvioni. Quando la situazione divenne più controllata ebbe uno sviluppo agricolo importante; legato anche alla coltivazione del grano ed alla sua trasformazione in farina grazie ai mulini nella sua zona.[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazioni dagli anni novanta.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
18 luglio 1985 3 giugno 1990 Aldino Cavallina Partito Comunista Italiano Sindaco [6]
20 giugno 1990 10 marzo 1992 Aldino Cavallina Partito Comunista Italiano, Partito Democratico della Sinistra Sindaco [6]
10 marzo 1992 24 aprile 1995 Marzia Barboni Partito Democratico della Sinistra Sindaco [6]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Gabriele Raisi lista civica Sindaco [6]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Gabriele Raisi Democratici di Sinistra Sindaco [6]
14 giugno 2004 7 giugno 2009 Filippo Parisini centro-sinistra Sindaco [6]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Filippo Parisini lista civica Sindaco [6]
26 maggio 2014 31 dicembre 2018 Antonio Giannini lista civica Tra terre e fiumi Sindaco [6]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Sagra della miseria. La manifestazione già nel nome richiama la volontà di riscoprire i piatti poveri e tipici della cultura locale contadina del passato e richiamare il mondo descritto da Riccardo Bacchelli nel suo Il mulino del Po.[7][8][9][10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2018.
  2. ^ Archivi, su ottocentoferrarese.itt. URL consultato il 22 agosto 2020.
  3. ^ Farmacia Storica Rina e Nino Sgarbi di Elisabetta Sgarbi, su farmaciasgarbiroferrarese.it. URL consultato il 22 agosto 2020.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Ro, su ferrarainfo.com. URL consultato il 22 agosto 2020.
  6. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/
  7. ^ La Miseria, su comune.ro.fe.it. URL consultato il 21 agosto 2020.
  8. ^ Sagra della miseria, su ferrarainfo.com. URL consultato il 21 agosto 2020.
  9. ^ SAGRA DELLA MISERIA - Ro Ferrarese (FE), su inemiliaromagna.net. URL consultato il 21 agosto 2020.
  10. ^ Alice Formignani, p. 66.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN151169087 · WorldCat Identities (ENviaf-151169087
Emilia Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Emilia