Rifugio Città di Cirié

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rifugio Città di Cirié
Pian della mussa rif città di ciriè.jpg
Il rifugio con ai piedi il Pian della Mussa.
Ubicazione
StatoItalia Italia
Altitudine1 865 m s.l.m.
LocalitàBalme
CatenaAlpi Graie
Coordinate45°18′25.71″N 7°09′48.84″E / 45.307143°N 7.163566°E45.307143; 7.163566Coordinate: 45°18′25.71″N 7°09′48.84″E / 45.307143°N 7.163566°E45.307143; 7.163566
Dati generali
Inaugurazione1930[1]
ProprietàClub Alpino Italiano, sezione di Cirié
Periodo di aperturasempre aperto
Capienza22 posti letto
Mappa di localizzazione
Sito internet

Il rifugio Città di Cirié è un rifugio situato nel comune di Balme (TO), in Val d'Ala, nelle Alpi Graie, a 1.850 m s.l.m.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La struttura fu costruita nel 1930 con la funzione di casermetta della Guardia di Frontiera ed utilizzata con questo scopo sino alla fine della seconda guerra mondiale, quando fu incendiata dai partigiani. Nel 1952 l'edificio fu acquistato dalla sezione CAI UGET di Cirié, che lo trasformò in rifugio. L'inaugurazione ufficiale fu celebrata il 3 luglio 1954 alla presenza del Prefetto di Torino, con cori, bande e gruppi folkloristici delle vallate. In questa occasione il rifugio fu intitolato alla Città di Cirié per l'aiuto finanziario e burocratico fornito da questa amministrazione comunale. L'edificio ha subito negli anni numerose modifiche, l'ultima e più importante delle quali risale agli anni 2001-2003, quando fu completamente ristrutturato, sopraelevato e messo a norma, assumendo l'aspetto attuale.

Caratteristiche e informazioni[modifica | modifica wikitesto]

Per la sua posizione il rifugio si presta molto per escursioni di vario grado di difficoltà, dalle semplici passeggiate alle ascese a vette di notevole rilievo.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

È raggiungibile in automobile arrivando alla testata della Val d'Ala, dove si trova il Pian della Mussa. Nel periodo invernale è raggiungibile a piedi oppure con gli sci.

Ascensioni[modifica | modifica wikitesto]

Traversate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guida ai Rifugi del CAI, RCS MediaGroup, ISBN 9772036626210ISBN non valido (aiuto), ISSN 20366299 (WC · ACNP).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna