Riconquista finlandese del lago Ladoga e della Carelia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Riconquista finlandese del lago Ladoga e della Carelia
parte della Guerra di continuazione
Finnish advance in Karelia during the Continuation War.png
La massima avanzata dell’esercito finlandese durante la guerra d’inverno
Dataluglio-agosto 1941
LuogoFinlandia, Carelia e lago Ladoga
EsitoVittoria finlandese
Schieramenti
Comandanti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La riconquista finlandese del lago Ladoga e della Carelia è stato un episodio della guerra di continuazione nell'ambito della seconda guerra mondiale.

L'attacco finlandese[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 luglio 1941 l'esercito finlandese attaccò le linee sovietiche e grazie al sostegno dell'artiglieria pesante l'indomani riuscì a rompere le difese nemiche. Le forze finlandesi inseguirono quelle sovietiche e il 14 luglio raggiunsero il lago Ladoga. Qui le truppe sovietiche provenienti dall'istmo di Carelia cercarono di difendere Sami. Il 18 luglio però i soldati finlandesi attraversarono il fiume Tulemajoki circa 5 km a nord di Sami, sorprendendo i nemici e conquistando la città. Il 22 luglio la 5. divisione dell'esercito finlandese proseguì la sua avanzata raggiungendo il vecchio confine a Rajakontu e conquistando l'indomani anche il villaggio di Vitele.

L'offensiva finlandese proseguì inarrestabile fino a Tuuloksenjoki dove i sovietici, grazie ai mezzi pesanti e all'artiglieria, riuscirono a frenare il nemico scatenando dal 23 luglio una violenta controffensiva.

La controffensiva sovietica[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 24 luglio le forze sovietiche riuscirono a riorganizzarsi sbarcando a Lunkulansaari e Mantsi, due isole di fronte Salmi. Qui però subirono il fuoco dell'artiglieria finlandese e il 27 luglio dovette ritirarsi.

Nel frattempo l'esercito finlandese aveva proseguito la propria offensiva lungo il confine con l'Unione Sovietica superando le fortificazioni nemiche e arrivando fino a Jänisjärvi.

Il 31 luglio il 2. corpo d'armata finlandese penetrò nelle linee sovietiche conquistando all'inizio di agosto anche Viipuri. Il 19 agosto l'11. divisione finlandese scatenò un attacco partendo da Hyrsylä e proseguendo fino a Suvilahti e Tsalkki. Il 23 agosto, con la presa di Suojärvi tutta la Carelia era stata strappata al controllo sovietico.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Leskinen, Jari (toim.);Juutilainen, Antti (toim.): Jatkosodan pikkujättiläinen. WSOY, 2005. ISBN 951-0-28690-7.
  • Raunio, Ari: Sotatoimet, Suomen sotien 1939-45 kulku kartoin. Genimap, 2005. ISBN 951-593-914-3.
  • Päivi Tapola: Kenraalien kirjeet, Tammi, 2007. ISBN 978-951-31-4012-0
  • Päivi Tapola: Ajan paino - Jalkaväenkenraali K. A. Tapolan elämä, Tammi, 2004. ISBN 951-31-3037-1