Retropinnidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Retropinnidae
Retropinna retropinna (New Zealand smelt).gif
Retropinna retropinna
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Ostariophysi
Ordine Osmeriformes
Famiglia Retropinnidae
Generi e specie

vedi testo

I Retropinnidae sono una famiglia di pesci ossei d'acqua dolce, salmastra e (poche specie) marina appartenenti all'ordine Osmeriformes.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale del genere è limitato alle acque dell'Australia sudorientale, della Tasmania, delle isole Chatham e della Nuova Zelanda. In acqua dolce occupano ambienti molto vari, dai torrenti montani agli stagni assolati. Molte specie sono comunque legate alle acque salmastre almeno in una fase del ciclo vitale. Le specie che vivono in mare sono anadrome[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questi pesci hanno corpo fusiforme allungato e sono tipici per la pinna dorsale situata molto indietro, all'altezza della pinna anale. È inoltre presente una pinna adiposa. La pinna caudale è forcuta. La linea laterale è assente. Sul ventre, anteriormente all'ano è presente una carena rigida[1].

Prototroctes maraena raggiunge i 33 cm ed è la specie più grande, molte specie non raggiungono i 10 cm[2].

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci