Rabidosaurus cristatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rabidosaurus
Immagine di Rabidosaurus cristatus mancante
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Synapsida
Ordine Therapsida
Sottordine Anomodontia
Infraordine Dicynodontia
Famiglia Kannemeyeriidae
Genere Rabidosaurus
Specie R. cristatus

Il rabidosauro (Rabidosaurus cristatus) è un terapside estinto, appartenente ai dicinodonti. Visse nel Triassico medio (Anisico, circa 247 - 243 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Russia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo animale era di grosse dimensioni se rapportato ad altri dicinodonti: il solo cranio era lungo circa 50 centimetri, e si suppone che l'animale intero potesse raggiungere i tre metri di lunghezza. Rabidosaurus era dotato di un cranio dal muso robusto, dotato di un becco osseo simile a quello di una tartaruga, ricoperto di cheratina; dietro di esso erano presenti due grandi zanne superiori dirette verso il basso e leggermente ricurve. Inizialmente si supponeva che le ossa nasali dotate di forti rugosità potessero sostenere una sorta di corno cheratinoso simile a quello dei rinoceronti. Rabidosaurus era caratterizzato da una cresta sagittale insolitamente alta, simile a quella presente in altri dicinodonti dello stesso periodo, come Moghreberia.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Rabidosaurus è un membro dei kannemeyeriiformi, il gruppo di dicinodonti più derivato, comprendente anche forme gigantesche come Lisowicia. Alcune analisi cladistiche indicano che Rabidosaurus potrebbe essere alla base di un clade comprendente Sinokannemeyeria, Rhadiodromus, Wadiasaurus, Moghreberia, Placerias, Stahleckeria, Eubrachiosaurus, Sangusaurus, Jachaleria e Ischigualastia (Kammerer et al., 2013).

Rabidosaurus cristatus venne descritto per la prima volta nel 1971 da Kalandadze, sulla base di resti fossili ritrovati nella formazione Donguz, nella regione del Bashkortostan, in Russia. La formazione Donguz ha restituito i resti fossili di altri kannemeyeriiformi, tra cui il più arcaico Uralokannemeyeria e il più derivato Rhadiodromus.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • B. Battail and M. V. Surkov. 2000. Mammal-like reptiles from Russia. In M. J. Benton, M. A. Shishkin, D. M. Unwin & E. N. Kurochkin (eds.), The Age of Dinosaurs in Russia and Mongolia. Cambridge University Press, Cambridge 86-119
  • M. F. Ivakhnenko. 2008. Podklass Theromorpha. In M. F. Ivakhnenko and E. N. Kurochkin (eds.), Iskopaemye pozvonotchnye Rossii i sopredel'nykh stran: Iskopaemye reptilii i ptitsy, Tchast' 1 [Fossil vertebrates of Russia and adjacent countries: Fossil reptiles and birds, Part 1], GEOS, Moscow 101-183
  • J. Fröbisch. 2009. Composition and similarity of global anomodont-bearing tetrapod faunas. Earth-Science Reviews 95:119-157
  • C. F. Kammerer, J. Fröbisch, and K. D. Angielczyk. 2013. On the validity and phylogenetic position of Eubrachiosaurus browni, a kannemeyeriiform dicynodont (Anomodontia) from Triassic North America. PLoS ONE 8(5): e64203

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Paleontologia Portale Paleontologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di paleontologia