Quattropani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Quattropani
frazione
Quattropani – Veduta
La "chiesa vecchia" di Quattropani
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Sicily.svg Sicilia
Città metropolitanaProvincia di Messina-Stemma.png Messina
ComuneLipari-Stemma.png Lipari
Territorio
Coordinate38°30′47.75″N 14°55′07.69″E / 38.513263°N 14.918803°E38.513263; 14.918803 (Quattropani)Coordinate: 38°30′47.75″N 14°55′07.69″E / 38.513263°N 14.918803°E38.513263; 14.918803 (Quattropani)
Altitudine286 m s.l.m.
Abitanti819[2] (2001)
Altre informazioni
Cod. postale98055
Prefisso090
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantiquattropanari[1]
PatronoMadonna della Catena
Giorno festivo8 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Quattropani
Quattropani

Quattropani è una frazione di Lipari, comune italiano della città metropolitana di Messina in Sicilia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La frazione è situata nell'area nord-occidentale dell'isola di Lipari, nell'arcipelago delle Isole Eolie. Il centro abitato è situato a circa 280 m s.l.m., sulle propaggini occidentali del monte Chirica (602 m) e raggruppa varie località sparse del territorio come Chiesa Nuova, Chiesa Vecchia, Aria Morta, Costa d'Agosto, Chirica Rasa, Castellaro Vecchio. Quattropani dista circa 10 km dal capoluogo comunale di Lipari.

Non distante dal paese, sul fianco della collina scendendo verso Pianoconte, si trovano le grandi cave per l'estrazione del caolino, un tempo risorsa economica della frazione, oggi non più sfruttata.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Cultura del Castellaro Vecchio.

Il territorio della frazione fu popolato in epoca preistorica, durante il neolitico, come dimostrano i ritrovamenti avvenuti nella località Castellaro Vecchio risalenti al IV millennio a.C., i quali testimoniano la presenza di un villaggio a vocazione agricola-industriale.

Il nucleo originario di Quattropani è da rintracciare nella località oggi chiamata Chiesa Vecchia.[4] Qui era situata una piccola chiesa intitolata alla Madonna dell'Oreto, poi divenuta Loreto.[4] Alla fine del XVI secolo l'edificio religioso fu ricostruito come santuario e intitolato alla Madonna della Catena,[4] culto particolarmente sentito in questa zona, tanto che il borgo divenne presto meta di pellegrinaggi.[5]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa della Purità di Maria Santissima, chiesa parrocchiale della frazione,[6] è situata nella località detta per l'appunto Chiesa Nuova.[5] Si presenta in stile neoclassico con campanile svettante.
  • Santuario di Maria Santissima della Catena, piccolo edificio religioso situato nella località di Chiesa Vecchia, nel punto più alto della frazione da cui si può osservare un ampio panorama.[4][5][7] Il santuario fu costruito nel 1588 in onore della Madonna della Catena, anche se un edificio dedicato al culto di Maria era già presente a Quattropani da tempo.[4][5] La facciata si presenta semplice e spoglia,[7] con campanile incastonato sopra il portale d'ingresso, mentre all'interno sono custodite alcune opere come la Santissima Vergine col Bambino, un dipinto olio su tela del XVIII secolo,[5] e la statua lignea della Madonna della Catena, anch'essa del XVIII secolo.[5] Nel 1905 papa Pio X, su richiesta del vescovo Francesco Raiti, investì la chiesa dell'indulgenza plenaria toties quoties per i pellegrini.[5] Il santuario è stato oggetto di restauri nel 2005.[5]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

Ogni anno si tiene a Quattropani la festa di Maria Santissima della Catena, con processione dalla chiesa parrocchiale al santuario la notte tra il 7 e l'8 settembre.[5]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La frazione è attraversata dalla strada provinciale 179 che la collega a nord con Acquacalda e a sud con il capoluogo comunale di Lipari passando per la frazione di Pianoconte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 442.
  2. ^ dawinciMD - Consultazione dati del 14º Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni
  3. ^ Gregor Clark, Sicilia, EDT, Lonely Planet.
  4. ^ a b c d e Santuario della Madonna della Catena a Quattropani, Viaggi spirituali: luoghi, santuari e chiese.
  5. ^ a b c d e f g h i http://www.turismoeolie.com/lipari/maria-santissima-della-catena-festeggiamenti-lipari/ Festa di Maria Santissima della Catena], Turismo Eolie.
  6. ^ Parrocchia di Quattropani, sito della CEI.
  7. ^ a b Lipari: cosa vedere, Turismo Eolie.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sicilia