Project Mc2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Project Mc2
PaeseStati Uniti
Anno2015 – in produzione
Formatoserie TV
Generecommedia
Stagioni6
Episodi26
Durata22/27 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
Interpreti e personaggi
Prima visione
Distribuzione originale
Data7 agosto 2015
DistributoreNetflix
Distribuzione in italiano
Data22 ottobre 2015
DistributoreNetflix

Project Mc2 (pronunciato Project MC Squared) è una serie tv americana prodotta da DreamWorks Animation e MGA Entertainment, e rilasciata in tutto il mondo come prodotto originale Netflix.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

La serie parla dell'adolescente McKeyla McAlister, che lavora come agente segreto per la NOV8 (pronunciata "Innovate"), e sua madre è di fatto il suo capo. La ragazza conosce tre nuove amiche a scuola, Adrienne, Bryden e Camryn, e decide di fare squadra con loro tre, ciascuna esperta di una specifica scienza, per prender parte ad una missione e salvare il mondo. Il loro compito è salvare un principe impegnato in una missione spaziale. Alla fine le tre amiche entrano a far parte della NOV8.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Retro crea effetti devastanti sulla tecnologia della città, e le ragazze indagano. Dapprima identificano un sospettato, che osservano dopo essere finite appositamente in punizione. Eliminati i sospetti su Carson Lazarus, le ragazze hanno un'altra teoria. McKeyla indaga da sola, ma le ragazze scoprono i piani della ragazza grazie anche all'aiuto delle nuove amiche Devon e Ember. Alla fine le ragazze sconfiggono Retro, nonostante McKeyla inizi a temere per la sorella, che non vedeva da parecchio tempo, e che è stata ripresa dalle telecamere del nascondiglio di Retro. Teme infatti che la sorella Maddy sia divenuta malvagia. Alla fine Ember diventa membro del team di spie.

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

Le ragazze aiutano McKeyla a trovare Maddy. Nel frattempo un noto gruppo, la band "EliTe", ritorna in città per una serie di concerti, e ha luogo un'importante competizione, e Bry e Cam prendono parte alle audizioni.

Quarta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • McKeyla McAlister (interpretata da Mika Abdalla), capo del gruppo e agente della NOV8.
  • Adrienne Attoms (interpretata da Victoria Vida), chimica culinaria spagnola.
  • Bryden Bandweth (interpretata da Genneya Walton), esperta d'informatica.
  • Camryn Coyle (interpretata ad Ysa Penarejo), ingegnere con un alto quoziente intellettivo.
  • Devon D'Marco (interpretata da Alyssa Lynch), nuova arrivata, amante dell'arte.
  • Ember Evergreen (interpretata da Belle Shouse), esperta di botanica e nuova agente della NOV8.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi
Prima stagione 3
Seconda stagione 6
Terza stagione 6
Quarta stagione 1
Quinta stagione 5
Sesta stagione 5

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Pubblicazione USA Pubblicazione Italia Durata
1 La nuova arrivata 7 agosto 2015 22 ottobre 2015 27 minuti
2 Agenti segreti 29 minuti
3 Ora essere intelligenti è cool 28 minuti

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Pubblicazione Durata
4 1 Ritorno alla base 12 agosto 2016 24 minuti
5 2 C'è poco da ridere 26 minuti
6 3 Rifiuti utili 23 minuti
7 4 Missione alla diga 22 minuti
8 5 È finita 24 minuti
9 6 Missione possibile 26 minuti

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Pubblicazione Durata
10 1 Dov'è Maddy? 14 ottobre 2016 25 minuti
11 2 Gli orsetti gommosi 24 minuti
12 3 Viva i ragni! 23 minuti
13 4 La traccia segreta 24 minuti
14 5 Smascherare Eli 22 minuti
15 6 L'orecchio di Kragen Vexx 27 minuti

Quarta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Pubblicazione Durata
16 1 Una seccatura reale 14 febbraio 2017 34 minuti

Quinta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Pubblicazione Durata
17 1 Se Fallisci Su Marte Ti Sentiranno Gridare 15 settembre 2017
18 2 Nanobot, Souffle, e…
19 3 Aria Cattiva
20 4 Passiamo Alle Mani
21 5 Fluido in Libertà

Sesta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Pubblicazione Durata
22 1 Stone Acres e il Posto Giusto 7 novembre 2017
23 2 Fumo negli Occhi
24 3 Zorro Uno, Zorro Due
25 4 L’Acqua Di Bobby Stone
26 5 Un Affare Di Famiglia

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 aprile 2016, Netflix ha annunciato che la serie è stata rinnovata per una seconda e una terza stagione. La seconda stagione è stata rilasciata il 12 agosto 2016, mentre la terza il 14 ottobre 2016.[3][4]

Il 24 gennaio 2017 la serie è stata rinnovata per una quarta stagione e l'8 febbraio 2017 per una quinta stagione. Il 14 febbraio 2017 è stato rilasciato un episodio speciale in occasione di San Valentino, che costituisce di fatto il primo episodio della quarta stagione.[5] Il 15 settembre 2017 è stata rilasciata la quinta stagione e la sesta stagione è stata rilasciata il 7 novembre 2017.

Bambole[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2015 sono state create delle bambole ispirate alle protagoniste della serie. Nel 2016 sono state create nuove bambole per i nuovi personaggi della seconda stagione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Filmato audio DreamWorksTV, Project Mc² | OFFICIAL TRAILER, in YouTube, 2 agosto 2015. URL consultato il 4 maggio 2016.
  2. ^ (EN) episodio 1x2, Agenti segreti, 7 agosto 2015, a 2 min 20 s.
    «The Quail: Is that understood, Agent McAlister? McKeyla: Understood. The Quail: Good. Now, remember to call Grandma. It's her birthday. McKeyla: Don't worry, Mom. I didn't forget.».
  3. ^ Denise Petski, ‘Project Mc2’ Gets Two More Seasons On Netflix, su Deadline Hollywood, 6 aprile 2016. URL consultato il 4 maggio 2016.
  4. ^ In anteprima, ecco cosa troveremo ad ottobre su Netflix! - NewsArt, su newsart.org, 24 settembre 2016. URL consultato il 24 settembre 2016.
  5. ^ Project Mc², Project Mc² | Special Episode Official Trailer | Streaming on Netflix 2/14!, 8 febbraio 2017. URL consultato l'8 febbraio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]