Porta Westfalica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Porta Westfalica
città
Porta Westfalica – Stemma
Porta Westfalica – Veduta
Localizzazione
StatoGermania Germania
LandFlag of North Rhine-Westphalia.svg Renania Settentrionale-Vestfalia
DistrettoDetmold
CircondarioMinden-Lübbecke
Territorio
Coordinate52°14′N 8°55′E / 52.233333°N 8.916667°E52.233333; 8.916667 (Porta Westfalica)Coordinate: 52°14′N 8°55′E / 52.233333°N 8.916667°E52.233333; 8.916667 (Porta Westfalica)
Altitudine70 m s.l.m.
Superficie105,2 km²
Abitanti34 918 (31-12-2011)
Densità331,92 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale32457
Prefisso(+49) 0571, 05722, 05731, 05733, 05751, 05706
Fuso orarioUTC+1
Codice Destatis05 7 70 032
TargaMI
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Porta Westfalica
Porta Westfalica
Porta Westfalica – Mappa
Localizzazione della città di Porta Westfalica nel circondario di Minden-Lübbecke
Sito istituzionale

Porta Westfalica è una città di 34.918 abitanti della Renania Settentrionale-Vestfalia, in Germania. Appartiene al circondario di Minden-Lübbecke.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La città venne formata il 1º gennaio 1973 dalla fusione dei 14 comuni di Costedt, Eisbergen, Hausberge, Holtrup, Holzhausen, Kleinenbremen, Lerbeck, Lohfeld, Möllbergen, Nammen, Neesen, Veltheim, Vennebeck e Wülpke, che fino ad allora avevano fatto parte dell'Amt Hausberge, più il comune di Barkhausen[1].

L'origine del nome Porta Westfalica (lett. Westfälische Tür o Tür zu Westfalen in tedesco) risale al XVIII secolo, allorquando le lingue latina e francese erano di moda nell'aristocrazia. Il termine una volta indicava una gola sul fiume Weser, tra i monti Wesergebirge e Wiehengebirge.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Posizione[modifica | modifica wikitesto]

Porta Westfalica sorge sul fiume Weser, non lontana dalla città di Minden e dal confine con il Land di Bassa Sassonia. Sorge grossomodo a metà strada fra Osnabrück ed Hannover e dista circa 60 km da Bielefeld.

Suddivisione[modifica | modifica wikitesto]

La città è suddivisa in 8 distretti (Bezirkausschusse), che la dividono in 15 quartieri e frazioni:

  • Bezirksausschuss I: Hausberge (5.255), Lohfeld (1.487)
  • Bezirksausschuss II: Barkhausen (4.143)
  • Bezirksausschuss III: Neesen (2.455), Lerbeck (3.724)
  • Bezirksausschuss IV: Nammen (2.398)
  • Bezirksausschuss V: Wülpke (664), Kleinenbremen (2.691)
  • Bezirksausschuss VI: Eisbergen (3.673), Veltheim (2.838)
  • Bezirksausschuss VII: Möllbergen (1.706), Holtrup (1.089), Vennebeck (1.064), Costedt (494)
  • Bezirksausschuss VIII: Holzhausen (4.287)

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Data Abitanti
1975 (31 dicembre) 34.946
1980 (31 dicembre) 34.532
1985 (31 dicembre) 33.193
1987 (25 maggio) 33.787
Data Abitanti
1990 (31 dicembre) 35.061
1995 (31 dicembre) 35.794
2000 (31 dicembre) 36.182
2001 (31 dicembre) 36.277
Data Abitanti
2002 (31 dicembre) 36.318
2003 (31 dicembre) 36.338
2004 (31 dicembre) 36.189
2005 (31 dicembre) 36.175

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Stazione ferroviaria

A Porta Westfalica un piccolo aeroporto per voli locali, mentre quello internazionale più vicino è quello di Hannover (a 70 km).

La città è inoltre servita dall'autostrada A2 Oberhausen-Berlino e la stazione ferroviaria si trova sulla linea Hannover-Amsterdam/Colonia.

Persone legate a Porta Westfalica[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Heinz-Peter Mielke: Minden und die Porta Westfalica in alten Ansichtskarten, Flechsig Verlag (1979), ISBN 388189084X
  • Rainer Pape: Reizvolles Werretal. Zwischen Teutoburger Wald und Porta Westfalica, Heka Verlag (1995), ISBN 3928700154
  • Jochen Bergmann: Der unterirdische Krieg an der Porta Westfalica, Kopp Verlag (2002), ISBN 3930219824

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN159611855 · GND: (DE4103225-1
Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germania