Piticchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Piticchio
frazione
Piticchio – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneFlag of Marche.svg Marche
ProvinciaProvincia di Ancona-Stemma.png Ancona
ComuneArcevia-Stemma.png Arcevia
Territorio
Coordinate43°32′22.49″N 12°58′23.22″E / 43.539581°N 12.973118°E43.539581; 12.973118 (Piticchio)Coordinate: 43°32′22.49″N 12°58′23.22″E / 43.539581°N 12.973118°E43.539581; 12.973118 (Piticchio)
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Piticchio
Piticchio

Piticchio è un borgo medievale delle Marche sito a 400 m s.l.m. nel comune di Arcevia in provincia di Ancona.

Piticchio

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Piticchio si trova su un poggio a 379 m s.l.m. e circa a sette km dal centro di Arcevia, verso Serra de' Conti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Insieme al vicino borgo di Montale appartenne fino al 1200 al Vescovo di Senigallia: le prime tracce scritte del castello si hanno nel 1223 come proprietà vescovile. Venne in seguito annesso nel 1293 a Rocca Contrada, l'antico nome di Arcevia, e distrutto più volte.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Mura Piticchio

Degne di nota sono la cinta muraria ben conservata, con il suo giro di ronda interamente camminabile; su di essa si sviluppa il castello medievale ad impianto quattrocentesco, sede di vari eventi del comune e oggi ottimamente restaurato: distrutto più volte nella fine del Duecento, nel Cinquecento subì un notevole rifacimento ad opera del Bellinzona, mentre tra Ottocento e Novecento parte dell'ingresso con doppia porta fu rifatto realizzando la terrazza attuale.

La Chiesa di San Sebastiano, che presenta le tracce di varie fasi di costruzione dal Quattrocento ai giorni nostri, conserva al suo interno un dossale ligneo, intagliato e dorato risalente al XVI secolo, sul quale sono state inserite tre tele e due tavolette risalenti agli anni 1580-1590 circa e attribuibili a Ercole Ramazzani.

Di notevole interesse storico anche la doppia casa patronale, appartenuta alle due potenti famiglie dei Destrani e dei Giampieri.

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Il paese è animato nel mese di novembre dalla Festa d'Autunno, arrivata quasi al quarto di secolo, promossa con l'aiuto dell'associazione locale Amici di Piticchio.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Tra le produzioni tipiche il vino, l'olio d'oliva ed il miele, ma anche il farro e la cicerchia biologica. Diffusa anche la produzione di prodotti alimentari a base di carne come il "crespo scondito" e il "tosto".

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • V. Villani, Piticchio, Associazione Amici di Piticchio, 2001.
  • P. Santini, Arcevia. Nuovo itinerario nella storia e nell'arte, Comune di Arcevia, 2005.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marche Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marche