Phyllomys

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Phyllomys
Immagine di Phyllomys mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Hystricomorpha
Infraordine Hystricognathi
Famiglia Echimyidae
Sottofamiglia Echimyinae
Genere Phyllomys
Lund, 1839
Specie

Vedi testo

Phyllomys (Lund, 1839) è un genere di roditori della famiglia degli Echimiidi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Al genere Phyllomys appartengono roditori di grandi dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 170 e 350 mm, la lunghezza della coda tra 150 e 370 mm e un peso fino a 890 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio è robusto e presenta un rostro accorciato e le bolle timpaniche rigonfie. I denti masticatori hanno una forma rettangolare e sono caratterizzati dalla presenza di quattro lamine trasversali sulla superficie occlusiva.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 1 0 1 1 0 1 3
3 1 0 1 1 0 1 3
Totale: 18
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia può essere soffice oppure ruvida e cosparsa di peli spinosi. Le parti dorsali variano dal marrone al bruno-rossastro, mentre le parti ventrali sono bianche o bruno-grigiastre chiare. Il muso è appuntito, gli occhi sono grandi, le vibrisse sono molto lunghe. Le orecchie sono corte ed arrotondate. Gli arti sono brevi, i piedi sono corti e larghi, tutte le dita sono munite di artigli robusti eccetto il pollice provvisto di un'unghia appiattita. La coda può variare in lunghezza, la sua base è densamente ricoperta di peli dello stesso colore della groppa, il resto può essere praticamente privo di peli o densamente ricoperto di peli che diventano gradualmente più lunghi verso l'estremità dove è spesso presente un ciuffo. Le femmine haanno tre paia di mammelle pettorali laterali e una inguinale. In entrambi i sessi è presente una ghiandola nella regione pettorale, più marcata nei maschi.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Sono roditori arboricoli diffusi nell'America meridionale.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende 13 specie.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Novak, 1999.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Phyllomys, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898
  • Patton JL, Pardiňas UFJ & D'Elia G, The Mammals of South America. Volume 2: Rodents, The University of Chicago Press, 2015. ISBN 978-0-226-16957-6.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi