Patata della Sila

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Patata della Sila
Raccolta delle patate in Sila.jpg
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
Zona di produzioneProvincia di Cosenza
Provincia di Catanzaro
Dettagli
Categoriaortofrutticolo
RiconoscimentoI.G.P.
SettoreOrtofrutticoli e cereali
Consorzio di tutelaPatata della Sila
Altre informazionirif. (GUCE n.266 09.10.2010)
 

La patata della Sila (patati da' a Sila in dialetto calabrese) è una varietà di patata coltivata sull'altopiano della Sila, in Calabria.

Dal 30 aprile 1998 fino al 9 ottobre 2010 ha fatto parte dell'albo dei prodotti agroalimentari tradizionali calabresi, ed è stata in seguito riconosciuta come prodotto IGP conquistando il marchio europeo[1]. È iscritta nell'albo dei prodotti di montagna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi riferimenti alla coltivazione della patata della Sila si trovano nella Statistica del Regno di Napoli del 1811.
Certo è che la coltivazione della patata sull'altopiano silano è da sempre un'attività tradizionale e ha un ruolo importante nell'economia locale.

A metà degli anni cinquanta, per porre un certo ordine nella coltivazione del tubero, viene fondato il "Centro silano di moltiplicazione e selezione delle patate da seme" (CE.MO.PA. silano) che si occupa principalmente di diffondere semi certificati.

Varietà[modifica | modifica wikitesto]

Vengono tuttora coltivate diverse varietà di patata della Sila:

Alcune varietà sono olandesi (Agria, Désirée). L'antico tubero locale era caratterizzato dalla buccia violacea e la pasta bianca.

La caratteristica organolettica principale della "Patata della Sila" è quella di possedere una percentuale di amido superiore alla media. Ciò rende il tubero calabrese più nutriente e soprattutto più saporito delle altre patate italiane[2]. A conferirle questa caratteristiche è l'areale di produzione della Patata che, coltivata sopra i 1000 metri di altezza dal livello del mare, le fa assumere l'alta percentuale di amido da essa contenuto, rendendola più saporita e con una polpa più consistente che necessita di tempi di cottura più lunghi.

È una patata di alta qualità con forti connotazioni organolettiche, caratteristiche date dall'essere l'unico prodotto di alta montagna coltivato nel centro del Mediterraneo. La produzione di alta montagna, e il notevole sbalzo termico che subisce il prodotto, ha reso la buccia della patata più protettiva e con una maggiore capacità di resistenza ad attacchi batterici.

Zona di produzione[modifica | modifica wikitesto]

La patata della Sila viene prodotta limitatamente nei seguenti comuni:

Folklore[modifica | modifica wikitesto]

  • a Camigliatello Silano, dal 1978, nel mese di ottobre si tiene la "Sagra della patata della Sila";
  • a Parenti, dal 1980, l'ultima domenica di agosto di tiene una manifestazione folkloristico-culinaria incentrata sulla patata della Sila.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal sito dell'ANSA, su ansa.it. URL consultato il 25-10-2010.
  2. ^ trueitalianfood.it (PDF)[collegamento interrotto]. URL consultato il 14-11-2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]