Patagonykus puertai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Patagonykus puertai
Patagonykus.jpg
Intervallo geologico
Cretaceo superiore
Classificazione scientifica
Dominio Eukarya
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Sauropsida
Ordine Dinosauria
Sottordine Saurischia
Famiglia Alvarezsauridae
Sottofamiglia Patagonykinae
Genere Patagonykus
Novas, 1994
Specie P. puertai
Nomenclatura binomiale
Patagonykus puertai
Novas, 1994

Il patagonico (Patagonykus puertai Novas, 1994) era un dinosauro teropode, appartenente agli Alvarezsauridi. Visse nel Cretaceo superiore (Turoniano/Coniaciano, circa 90 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Sudamerica (Argentina).[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Descritto per la prima volta nel 1997, questo animale è conosciuto per uno scheletro incompleto ma ben conservato proveniente dalla formazione Rio Neuquen (Provincia di Neuquén). L'olotipo è sprovvisto di cranio, ma comprende numerose vertebre, i coracoidi, una zampa anteriore parziale, il cinto pelvico e le zampe posteriori. L'esemplare adulto doveva essere lungo circa due metri (circa il doppio degli assai simili Mononykus e Shuvuuia), pesare 57,9 kg e possedeva lunghe zampe posteriori dotate di possenti muscoli. Le zampe anteriori erano molto ridotte e fornite di un potente dito artigliato simile a uno sperone. Le altre dita erano ridottissime.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Patagonykus ("artiglio della Patagonia") è stato classificato nella famiglia degli alvarezsauridi, un gruppo di strani dinosauri teropodi dalle caratteristiche molto affini a quelle degli uccelli. Il bacino di Patagonykus, ad esempio, aveva il pube leggermente rivolto all'indietro (opistopubico), caratteristica che tra i saurischi si riscontra anche nei dromeosauridi e negli uccelli. In particolare, Patagonykus sembrerebbe essere stato una forma basale (primitiva) all'interno degli alvarezsauridi, leggermente più derivata di Achillesaurus e Alvarezsaurus (anch'essi provenienti dal Sudamerica) ma meno rispetto ai parvicursorini (forme asiatiche di piccole dimensioni, tra cui Mononykus, Shuvuuia e Parvicursor).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ †Patagonykus puertai Novas 1994 (coelurosaur), su fossilworks.org. URL consultato il 25 aprile 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Novas, F. E. 1997. Anatomy of Patagonykus puertai (Theropoda, Avialae, Alvarezsauridae), from the Late Cretaceous of Patagonia. Journal of Vertebrate Paleontology 17(1); 137-166.
  • Novas, F. E. and Molnar, R. E. (eds.) 1996. Alvarezsauridae, Cretaceous basal birds from Patagonia and Mongolia. Proceedings of the Gondwanan Dinosaur Symposium, Brisbane. Memoirs of the Queensland Museum 39(3):iv + 489-731; 675-702.
  • F. E. Novas. 1994. Patagonykus puertai n. gen. et sp., and the phylogenetic relationships of the Alvarezsauridae (Theropoda, Maniraptora). VI Congreso Argentino de Paleontología y Bioestratigrafía, R. Cúneo (ed), Museo Paleontológico Egidio Feruglio, Trelew.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]