Partizánske

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Partizánske
città
Partizánske – Stemma Partizánske – Bandiera
Partizánske – Veduta
Localizzazione
StatoSlovacchia Slovacchia
RegioneTrenciansky vlajka.svg Trenčín
DistrettoPartizánske
Amministrazione
SindacoJán Podmanický
Territorio
Coordinate48°37′39″N 18°21′41″E / 48.6275°N 18.361389°E48.6275; 18.361389 (Partizánske)Coordinate: 48°37′39″N 18°21′41″E / 48.6275°N 18.361389°E48.6275; 18.361389 (Partizánske)
Altitudine190[1] m s.l.m.
Superficie22,31 km²
Abitanti24 130[2] (31 dicembre 2009)
Densità1 081,58 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale958 01
Prefisso038
Fuso orarioUTC+1
TargaPE
Cartografia
Mappa di localizzazione: Slovacchia
Partizánske
Partizánske
Sito istituzionale

Partizánske [PARtiza: nske] (fino al 1949 denominato Baťovany [batjovani]) in lingua ungherese Simony [ŝimonj]) è una città della Slovacchia capoluogo del distretto omonimo nella regione di Trenčín.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Un tempo c'era una fortezza, ma nel 1411 Sigismondo diede il permesso di costruire una nuova fortezza sulla riva del fiume Nitra. Nel 1910 vivevano nella città 458 persone, per lo più slovacchi. La città appartenne agli ungheresi del comitato Bars fino al 1919, per poi passare alla Cecoslovacchia.

Nel 1939 l'imprenditore ceco Tomas Bata fondò una fabbrica di scarpe. Fece costruire per i lavoratori assunti tipiche case di mattoni con un conseguente aumento della popolazione. Nel 1949, la città ha cambiato il suo nome in Partizánske, in onore dei partigiani che qui erano stati addestrati e che hanno partecipato alla rivolta nazionale slovacca che ha avuto luogo nel 1944, contribuendo a porre fine all'occupazione nazista nel paese.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La città si trova sotto la montagna Tribeč, dove confluiscono il fiume Nitra e il fiume Nitrica.

Parti della città[modifica | modifica wikitesto]

  • Centro: è la parte commerciale della città, in mezzo ad esso si trovano il cinema, un supermercato, il Centro Culturale Urbano centro Partizánske, l'ufficio distrettuale, e la piazza.
  • Šípok: costruito lungo il corso del fiume Nitra alla fine dell'epoca socialista (1980). Vi abitano circa 5500 persone.
  • Luhy: antico e più grande agglomerato di case in cemento. Le parti principali sono Okružná e Malá Okružná. Ha una popolazione di circa 9000 abitanti.
  • Štrkovec: è la parte più antica della città, costruita grazie all'imprenditore ceco Tomáš Baťa, che fondò a Partizánske la società "Zavody 29. augusta". È costituita principalmente da case familiari.
  • Šimonovany: parte storica della città, era in origine separata. Si trova qui la fabbrica di mattoni, il castello della famiglia Šimoni, e il granaio.
  • Veľké Bielice: in origine una città separata, sul fiume Nitrica. Si trova presso la strada di uscita Partizánske verso Topoľčany.
  • Malé Bielice: in origine una città separata.
  • Návojovce: città verso Hradište.

Cose da vedere[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti[modifica | modifica wikitesto]

Il registro nazionale e culturale dei monumenti in Slovacchia ha dieci monumenti nella città di Partizánske

Nome Tipologia Coordinate Immagine
Monumento ai 35 partigiani morti nel 1944 Monumento 48°37′16.42″N 18°22′58.4″E / 48.621227°N 18.382889°E48.621227; 18.382889 Dolný pomník SNP, pomník 35 zavraždených.JPG
Monumento al riarmo dei partigiani Memoriale 48°37′39.59″N 18°23′43.94″E / 48.627663°N 18.395538°E48.627663; 18.395538 Pamätník vyzbrojovanie 01.JPG
Chiesa dell'Assunzione di Maria in Šimonovany Chiesa 48°37′59.63″N 18°23′25.44″E / 48.633231°N 18.390399°E48.633231; 18.390399 Partizánske - kostol Nanebovzatia Panny Márie.jpg
Monumento ai soldati morti durante la Rivoluzione Nazionale Slovacca Monumento 48°37′30.53″N 18°22′26.23″E / 48.625147°N 18.373952°E48.625147; 18.373952 Pomník SNP socialistický realizmus.JPG
Chiesa del Sacro Cuore di Gesù Chiesa 48°37′22.35″N 18°22′45.17″E / 48.622875°N 18.379215°E48.622875; 18.379215 Partizánske - kostol Božského Srdca Ježišovho 1.jpg
Lapide alla memoria di Rudolf Jašík Lapide alla memoria 48°37′28.06″N 18°22′27.63″E / 48.62446°N 18.374343°E48.62446; 18.374343 Partizánske - Rudolf Jašík.jpg
Casa, dalla quale ha avuto inizio l'armamento dei partigiani Casa memoria 48°37′47.89″N 18°23′31.41″E / 48.629969°N 18.392057°E48.629969; 18.392057 Partizánske - dom pamätný v Šimonovanoch.jpg
Lapide alla memoria sulla casa Lapide alla memoria 48°37′47.71″N 18°23′31.23″E / 48.62992°N 18.392008°E48.62992; 18.392008 Partizánske - tabuľa pamätná v Šimonovanoch.jpg
Vodný hrad o edificio di Šimonovany Edificio 48°37′51.92″N 18°23′27.68″E / 48.63109°N 18.391022°E48.63109; 18.391022 Partizánske - Vodný hrad.jpg
Parco dell'edificio di Šimonovany Edificio 48°37′52.82″N 18°23′26.13″E / 48.631338°N 18.390592°E48.631338; 18.390592

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Partizánske è attraversata dalla linea ferroviaria numero 140che va da Nové Zámky a Prievidza. Nel complesso in una città ci sono tre fermate: la stazione principale (dove si fermano i treni veloci) e due fermate (dove i treni veloci non si fermano). Vicino alla stazione ferroviaria si trova la stazione degli autobus, raggiungibile dal centro della città attraverso un sottopassaggio.

Esperanto[modifica | modifica wikitesto]

In città ci sono stati diversi eventi esperantisti come il seminario internazionale di E@I e nel 2006 la Gioventù Esperantista Slovacca (SKEJ) ha organizzato un laboratorio creativo con oggetto "Stel(ar)o".

Dall'estate del 2011 nella "casa dei servizi", proprio accanto al municipio di Partizánske si trova il primo ufficio di E@I.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dati forniti dall'Istituto statistico slovacco, su app.statistics.sk. URL consultato il 4 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2014).
  2. ^ (EN) Demography (31.12.2010), Istituto Statistico della Repubblica Slovacca. URL consultato il 12 marzo 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN244772870 · BNF (FRcb12086237f (data)
Slovacchia Portale Slovacchia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Slovacchia