Parco naturale delle lagune di Santoña, Victoria e Joyel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Parco naturale delle lagune di Santoña, Victoria e Joyel
Parque natural de las Marismas de Santoña, Victoria y Joyel
Cantabria Santoña marismas 06 lou.JPG
Tipo di areaparco naturale
Codice WDPA348983
Cod. Natura 2000ES1300007
Class. internaz.IUCN category II
StatiSpagna Spagna
RegioniCantabria
Superficie a terra3.866 ha
Provvedimenti istitutiviL. 6/1992
Mappa di localizzazione
Coordinate: 43°25′58″N 3°28′57″W / 43.432778°N 3.4825°W43.432778; -3.4825

Il parco naturale delle lagune di Santoña, Victoria e Joyel è un'area protetta localizzata nel punto della foce a estuario del fiume Asón, in Cantabria, regione atlantica della Spagna. Esso costituisce la principale zona umida della cornice cantabrica.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La zona umida ospita numerose specie di uccelli migratori

Il parco occupa 3 866 ettari ed è stato qualificato come parco naturale grazie alla legge di Cantabria 6/1992 del 21 marzo 1992 del capo di Stato.[1]

Comuni[modifica | modifica wikitesto]

Occupa il territorio dei municipi di Argoños, Bárcena de Cicero, Colindres, Escalante, Laredo, Limpias, Noja, Santoña e Voto.

Fauna e flora[modifica | modifica wikitesto]

Questo luogo singolare, la cui fauna marina è molto ricca, è luogo di riproduzioni per gli uccelli migratori, provenienti dal nord e dal centro del continente, diretti verso terre più calde. In totale, in quest'area sono state osservate ben 121 specie di uccelli. Queste lagune costituiscono il principale luogo di rifornimento per gli uccelli d'acqua, che giungono qui in numerose specie durante l'inverno.

I principali elementi naturali del parco sono boschi di leccio, spiagge, dune, arbusti e praterie. In queste zone sono state contate ben 33 specie mammifere. La cosa che però richiama più attenzione è però la miriade di uccelli che nidificano qui.

Gli uccelli si possono osservare in tutte le stagioni dell'anno, soprattutto tra agosto e settembre, perlopiù ardeidi. Tra ottobre e novembre arrivano le prime anatre e le prime oche, che in dicembre e in gennaio, producono il maggior numero di uova in tutta la penisola Iberica. Quando la laguna ospita da 10 000 a 20 000 esemplari di uccelli, si contano 50 specie differenti.

Marismas de Santona y Noja-Cantabria.jpg
Ingrandisci
Panorama generale delle lagune

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Legge 6/1992 di Cantabria[collegamento interrotto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]