Paolo Bozzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paolo Bozzi (Gorizia, 16 maggio 1930Bolzano, 11 ottobre 2003) è stato uno psicologo italiano.

È considerato uno dei principali studiosi italiani di psicologia della Gestalt, insieme a Fabio Metelli e a Gaetano Kanizsa (di cui è stato allievo). Autore eclettico di numerose opere, ha approfondito il tema della percezione visiva da diversi punti di vista, come la percezione dei colori, dei suoni, ma anche del moto pendolare e di quello lungo i piani inclinati.

È stato Professore di Metodologia delle scienze del comportamento presso l'Istituto di Psicologia, divenuta in seguito Facoltà di Psicologia, all'Università di Trieste fino al 1999. Gli ultimi anni della sua vita li ha trascorsi a Bolzano, insegnando presso l'Università di Trento.

Nel suo capolavoro, Fisica ingenua (1990), Bozzi descrive il suo metodo e i risultati delle sue ricerche attraverso uno stile narrativo che mischia i ricordi della sua vita con i risultati scientifici da lui ottenuti, facendo aderire lo stile narrativo con le sue teorie secondo le quali non è possibile rimuovere la percezione sensibile dall'osservazione dei fenomeni. Ha dedicato la sua attenzione al lavoro sperimentale e a un programma teorico che contrastasse quello psicofisico. Nel 1960, insieme al suo collega Giovanni Bruno Vicario, ha descritto un fenomeno acustico noto al giorno d'oggi con il nome auditory streaming, che nella psicologia della percezione musicale è alla base della formazione delle melodie.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Unità identità causalità. Una introduzione allo studio della percezione, Bologna: Cappelli Editore, 1969.
  • Fenomenologia sperimentale, Bologna: Il Mulino, 1989.
  • Fisica ingenua. Oscillazioni, piani inclinati e altre storie: studi di psicologia della percezione, Milano: Garzanti, 1990.
  • Experimenta in visu. Ricerche sulla percezione, Milano: Guerini, 1993.
  • Rodolfo Lipizer nei miei ricordi, Pordenone-Padova: Edizione Studio Tesi, 1997.
  • Vedere come. Commenti ai §§ 1-29 delle Osservazioni sulla filosofia della psicologia di Wittgenstein, Milano: Guerini, 1998.
  • Il mondo sotto osservazione. Scritti sul realismo, a cura di Luca Taddio, Milano: Mimesis, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN64133005 · ISNI (EN0000 0000 6156 7730 · SBN IT\ICCU\CFIV\045363 · LCCN (ENnr98002829 · GND (DE129400416 · BNF (FRcb12847365r (data) · WorldCat Identities (ENnr98-002829