Osella FA1B

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Osella FA1B
1981 Argentine Grand Prix, Guerra.jpg
Guerra su FA1B al GP d'Argentina
Descrizione generale
Costruttore Italia  Osella
Classe Formula 1
Produzione 1981
Sostituisce Osella FA1
Sostituita da Osella FA1C
Descrizione tecnica
Dimensioni e pesi
Passo 2776 mm
Peso 560 kg
Altro
Avversarie Vetture di Formula 1 1981
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio degli Stati Uniti d'America-Ovest 1981
Piloti 31 Italia Beppe Gabbiani
32 Argentina Miguel Ángel Guerra
32 Italia Piercarlo Ghinzani
32 Italia Giorgio Francia
32 Francia Jean-Pierre Jarier
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
15 0 0 0

La Osella FA1B[1][2][3] è una vettura di Formula 1 realizzata della Osella Corse per la stagione 1981.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

La vettura venne sviluppata da Giorgio Stirano. Come propulsore impiegava un motore Ford Cosworth DFV che erogava la potenza di 480 CV ed era gestito da un cambio manuale Hewland a sei rapporti. Il telaio era in tubi in acciaio aeronautico pannellato in Avional ed alluminio. Le sospensioni erano a bilanciere. Tecnicamente si trattava dell'evoluzione della precedente FA1 del 1980, ed in particolare della vettura "003" che aveva esordito a settembre ad Imola.

La vetture venne poi rivista nel corso dell'anno dall'ingegner Giorgio Valentini dopo che Stirano, aveva lasciato la casa di Volpiano.

Carriera agonistica[modifica | modifica wikitesto]

Ad inizio stagione vennero ingaggiati i due piloti Giuseppe Gabbiani e Miguel Ángel Guerra, entrambi praticamente esordienti (Gabbiani aveva solo tentato la qualificazione negli ultimi 2 gran premi del 1978). Purtroppo la vettura non riuscì mai ad essere competitiva per tutta una serie di motivi (peso, concezione telaistica obsoleta, scarsa affidabilità e pneumatici non adeguati) aggravati dalla partenza di Stirano e dall'inesperienza dei piloti.

Per di più Guerra fu vittima di un incidente al suo primo Gran premio ad Imola e terminò la sua stagione, facendo perdere ad Osella i fondi forniti dai suoi sponsor.

I nuovo consulente tecnico Valentini cercò di ovviare ai problemi ed introdusse una sospensione con i "correttori di assetto" proprio dalla gara di Imola.

Le cose migliorarono dal gran premio di Inghilterra a luglio, quando venne ingaggiato Jean-Pierre Jarier, e la Michelin fornì delle gomme da qualificazione e da gara più performanti. L'esperto pilota francese riuscì a qualificare regolarmente la vettura e terminare nei primi 10 tre gran Premi, con un ottavo posto come miglior risultato.

A partire da Monza la vettura venne sostituita, per il solo Jarier, dalla nuova FA1C.

Risultati Sportivi[modifica | modifica wikitesto]

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of the United States.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of Argentina.svg Flag of San Marino.svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of Las Vegas, Nevada.svg Punti Pos.
1981 Osella Cosworth DFV M Miguel Ángel Guerra NQ NQ NQ Rit 0 -
Piercarlo Ghinzani 13 NQ
Giorgio Francia NQ
Jean-Pierre Jarier 8 8 10 Rit 9 Rit Rit
Beppe Gabbiani Rit NQ NQ Rit Rit NQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1