Orazio Amato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Orazio Amato (Anticoli Corrado, 1º maggio 1884Roma, 23 ottobre 1952[1]) è stato un pittore e politico italiano.

Orazio Amato

Deputato del Regno d'Italia
Legislature XXIX

Consigliere Nazionale del Regno d'Italia
Legislature XXX
Gruppo
parlamentare
Corporazione delle professioni e delle arti

Dati generali
Partito politico PNF
Professione Pittore e Politico

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Trasferitosi a Roma, fu al centro dell'ambiente artistico romano legato al fascismo.

Partecipò alla mostra Novecento organizzata da Margherita Sarfatti nel 1926.

In seguito divenne Presidente del Circolo Artistico Internazionale, poi Segretario del Sindacato Laziale di Belle Arti, alternando incarichi istituzionali a quello di pittore.

Fu eletto deputato alla Camera nella XXIX legislatura e nel 1939 Consigliere della Camera dei Fasci e delle Corporazioni.

Nel 1938 fu direttore dell'Istituto statale d'arte "Paolo Mercuri" di Marino, in provincia di Roma.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Il pane, 1931
  • A colloquio con le folle, 1939

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
Controllo di autoritàVIAF: (EN25542193 · ISNI: (EN0000 0000 6158 3714 · SBN: IT\ICCU\CFIV\140399 · LCCN: (ENno2001059071 · GND: (DE124653693