Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

One-Two-GO Airlines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
One-Two-GO Airlines
One-Two-GO Airlines McDonnell Douglas MD-82.jpg
StatoThailandia Thailandia
Fondazione2003
ChiusuraLuglio 2010
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Compagnia aerea a basso costo
Codice IATAOG
Codice ICAOOTG
Indicativo di chiamataTHAI EXPRESS
Primo volo3 dicembre 2003
Ultimo volo2009
HubDon Mueang International Airport
Flotta14 (nel 2008)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

La One-Two-GO Airlines (in Thai: วัน-ทู-โก แอร์ไลน์) era una compagnia aerea low cost fondata nel 2003 con base a Bangkok (Thailandia). Era la filiale per i voli domestici della Orient Thai Airlines ed aveva come base principale l'aeroporto Don Mueang di Bangkok.[1] È stata chiusa nel luglio del 2010 e la sua flotta aerea è stata assorbita da quella della Orient Thai Airlines.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

A tutto l'aprile del 2008 la flotta della One-Two-GO Airlines era composta dai seguenti aerei[2]:

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Incidente aereo di Phuket.
  • Il 16 settembre 2007 un MD-82 è caduto in fase di atterraggio all'aeroporto di Phuket (Thailandia) causando la morte di 91 persone.[3]
  • L'8 aprile 2009 la Commissione europea ha aggiunto la One-Two-GO Airlines alla blacklist delle compagnie aeree che non possono volare nei cieli dell'Unione europea[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Directory: World Airlines, in Flight International, 10 aprile 2007, p. 59.
  2. ^ (EN) Airfleets.com One-Two-GO Airlines fleet details, su airfleets.net. URL consultato il 15-09-07.
  3. ^ Thailandia, tragedia aerea: 91 morti accertati, sul sito del Corriere della Sera.
  4. ^ (EN) Commission updates the list of airlines banned from European airspace, Commissione europea. URL consultato il 2 settembre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Thailandia Portale Thailandia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Thailandia