Ol'ga Fëdorovna Berggol'c

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ol'ga Fëdorovna Berggol'c

Ol'ga Fëdorovna Berggol'c in russo: Ольга Фёдоровна Берггольц? (Pietroburgo, 16 maggio 1910Leningrado, 13 novembre 1975) è stata una poetessa sovietica.

Figlia di un medico di fabbrica, esordisce giovanissima, a quindici anni, pubblicando versi e racconti per case editrici specializzate in letteratura per ragazzi. Nel 1934 esce la sua prima raccolta di liriche Stichotvorenija (Poesie) e viene accolta nell’Unione degli Scrittori. Gli anni della guerra le ispirano alcuni intensi poemi tra cui Leningradskaja poema (Poema di Leningrado, 1942) e il dramma Oni zili v Leningrado (Vivevano a Leningrado), scritto in collaborazione con Georgij Makogonenko, con cui realizza anche la sceneggiatura del film Leningradskaja simfonija (Sinfonia di Leningrado, 1945), contenente documenti e filmati raccolti dal 1942 al 1944. Nel 1959 conclude la prima parte del suo romanzo-confessione Dnevnye zvèzdy (Stelle diurne), alla cui stesura si era dedicata a partire dal 1939, forse la sua opera più complessa e ambiziosa, rimasta incompiuta.

Olga Berggol'c lavorò alla radio di Leningrado durante i 900 giorni dell'assedio della città, incitando alla resistenza il popolo sovietico ed incoraggiando i concittadini affamati e depressi con i suoi discorsi radiofonici. I suoi pensieri ed impressioni sul periodo dell'invasione nazista si ritrovano nelle opere che scrisse, come Diario di febbraio (1942); Quaderno leningradese (1943); Ricordi dei difensori (1944); Stalingrado (1952). Scrisse anche la tragedia in versi Fedeltà (1954). I suoi diari personali verranno pubblicato solo nel 1990-91 col titolo Dai diari 1939-1942.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Diario di febbraio (Fevral'skij dnevnik, 1942)
  • Poema di Leningrado (Leningradskaja poėma, 1942)
  • Quaderno leningradese (1943)
  • Ricordi dei difensori (1944)
  • Stalingrado (1952)
  • Fedeltà (Vernost', 1954)
  • Dai diari 1939-1942 (Iz dnevnikov 1939-1942 godov, 1990-1991)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ol'ga Berggol'c, Diario proibito, La verità nascosta sull'assedio di Leningrado, Marsilio, 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN39491335 · ISNI (EN0000 0001 1875 1150 · LCCN (ENn85259768 · GND (DE118509462 · BNF (FRcb13547224h (data) · BNE (ESXX855572 (data) · NDL (ENJA00519981 · WorldCat Identities (ENlccn-n85259768